PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – Fischio di inizio per il nuovo campo del “Pazzagli” di Ponte a Niccheri.

Il rettangolo da gioco sussidiario, con un manto in erba sintetica nuovo di zecca, è stato inaugurato ieri pomeriggio con i primi scambi tra i giovani giocatori della scuola calcio Asd Grassina-Belmonte e i giocatori del Grassina Calcio.

“Diventa finalmente realtà un progetto fortemente voluto dal Comune – commentano soddisfatti dal palazzo comunale – realizzato con un importante investimento di oltre 600mila euro, di cui 160mila in arrivo dall’amministrazione e quasi 450mila finanziati da Sport e Salute spa attraverso il bando Sport e periferie”.

Il nuovo campo ospiterà in particolare le attività delle centinaia di ragazzi della scuola calcio del Belmonte che ogni giorno frequentano il “Pazzagli”, destinando così il primo campo, anch’esso riqualificato di recente, agli allenamenti e alle partite della prima squadra e  ai giocatori del Grassina Calcio.

L’installazione di una nuova tribuna temporanea inoltre  renderà la struttura più accessibile al pubblico. 

All’inaugurazione, accanto al sindaco Francesco Casini e all’assessore allo sport Enrico Minelli, ha partecipato l’ex ministro dello sport Luca Lotti, ideatore del bando Sport e periferie che ha cofinanziato il nuovo manto attraverso la spa Sport e salute.

Presenti anche i referenti del Coni, i rappresentanti della ditta Tennis Tecnica Srl aggiudicatrice dei lavori e quelli dell’impresa sub-appaltatrice Icetsport srl. Presenti il responsabile del procedimento Roberto Fanfani e il direttore dei lavori e progettista, l’architetto Marco Biagini

“I lavori hanno incontrato alcuni intoppi legati soprattutto al caro-prezzi e alla difficoltà di reperire materiali, ma finalmente il nuovo campo sussidiario è giunto al traguardo. Rafforzerà moltissimo l’attività del Grassina Belmonte e del Grassina Calcio, dandogli la possibilità di crescere, e darà un volto nuovo a un impianto che ogni giorno ospita centinaia di atleti piccoli e grandi”, hanno spiegato il sindaco Casini e l’assessore Minelli. 

“Solo un primo passo – hanno aggiunto – di un progetto più ampio per il potenziamento del Pazzagli che nelle previsioni urbanistiche contempla un ampliamento delle strutture, delle tribune e degli spogliatoi. Lo sport in questi anni è stata una priorità e l’investimento parte dalle infrastrutture come queste”. 

In occasione dell’inaugurazione del campo, è stata collocata la targa realizzata dal Comune in ricordo di Paolo Casini, presidente del Grassina Calcio, recentemente scomparso. Presente anche la figlia, Ilenia, accanto a Tommaso Zepponi del Grassina Calcio e a Leonardo Guidotti dell’Asd Grassina-Belmonte. 

“Paolo – hanno detto il sindaco Casini e l’assessore Minelli – ha dato tanto al calcio, alla comunità, nel sociale. Vogliamo dirgli grazie di cuore con questo pensiero che lo ricorderà sempre”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...