Barberino, Cubino, Sancascianese, San Polo: si salvi chi può, oggi ai play-out

753

CHIANTI FIORENTINO – Quattro chiantigiane alla ricerca della salvezza. Che peraltro arriverà al massimo soltanto per tre.

Sarà la domenica più lunga della stagione per Cubino, Barberino Val d’Elsa, Sancascianese e San Polo, tutti alle prese con il match decisivo dei play-out.

1

Per la Prima Categoria la sfida che si giocherà a Staggia Senese è l’ultimo spareggio che sancirà l’ulteriore squadra che scivolerà in Seconda.

Alle ore 16 il Barberino Val d’Elsa scenderà in campo dopo una settimana di riposo contro un Cubino che invece sette giorni fa ha disinnescato la prima trappola ed evitato la retrocessione diretta battendo allo spareggio la Rontese.

Ma una delle due, tra gli “orange” di Temperini e i gialloblù di Vasetti oggi dovrà abbandonare la Prima.

I barberinesi possono contare sul miglior piazzamento in classifica e sulla possibilità di salvarsi anche con il pareggio (entro i supplementari).

Arbitrerà Cerbasi di Arezzo, con la collaborazione di Cecchini e Bartoletti di Carrara.

Per lo stesso girone a Pontassieve si gioca anche l’attesa finale play-off tra Incisa e Dicomano.

Atto finale anche per la Seconda Categoria.

La Sancascianese si gioca la quarta sfida play-out delle ultime due stagioni. Fin qui ne ha perse tre.

Proverà oggi alle 16 al “Michelucci” di Ponzano a invertire la tendenza e a strappare agli empolesi la salvezza: ai gialloverdi serve però la vittoria entro i supplementari.

Arbitra Fiorillo di Lucca, con la collaborazione di Mongelli e Palermo di Pisa.

Ci riprova anche il San Polo a Strada in Chianti, dopo aver buttato via il primo match-point domenica scorsa contro la Tro.Ce.Do.

Per la squadra di Focardi basterà il pareggio contro il Santa Brigida per conservare la Seconda Categoria.

Arbitra Barbetti di Arezzo, con la collaborazione di Cerofolini e Liberatori di Arezzo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA