SAN CASCIANO – Che stagione è stata per l’Under 13 del San Casciano Basket (unita al BTB Tavarnelle)? “È stato il primo anno per me in questa squadra che ha unito i gruppi 2008 e 2007 delle società del San Casciano e del BTB Tavarnelle” commenta coach Emanuele Marcheselli.

“La prima parte della stagione – riannoda il filo – aveva come obiettivo quello di iniziare a conoscerci e dare un “linguaggio comune” di gioco, visto che molti ragazzi non avevano mai giocato assieme e anche il primo anno non di minibasket della categoria. Le soddisfazioni dal campo sono arrivate infatti nel girone di ritorno che ci ha visto protagonisti. Purtroppo la stagione è finita, anche con loro, nel momento migliore del gruppo. Da qui la squadra ripartirà la prossima stagione, sicuro delle buone cose che abbiamo fatto in questa stagione”.

La squadra, lo ricordiamo, è la “prima nata” dalla collaborazione fra BTB Tavarnelle e San Casciano Basket.

“Un inizio di progetto – dicono dalla società biancorossa – che speriamo vedrà le nostre due società sempre più al fianco per il bene dei propri ragazzi”.

Viste le novità e la “prima volta” per molti ragazzi la stagione è stata costellata di alti e bassi, quella dei ragazzi 2007 e 2008 che hanno partecipato al campionato Under 13 indossando i colori del San Casciano Basket e allenati da coach Marcheselli con al fianco l’assistente Gabriele Racanati ed il preparatore Tommaso Ammannati.

“Il gruppo – prosegue il San Casciano Basket – ha inizialmente pagato la poca conoscenza reciproca, alternando momenti di basket di qualità ad altri di scarsa lucidità: questo ha determinato, soprattutto nella prima fase di stagione, risultati altalenanti, con alcune sconfitte che potevano essere evitate. Dopo una prima fase di apprendimento, si sono però visti notevoli miglioramenti e anche i successi non hanno tardato ad arrivare, mettendo in mostra abilità tecniche individuali e spirito di gruppo e di condivisione”.

“Il campionato – concludono – chiuso in anticipo a fine febbraio, si è concluso in un bilancio di perfetta parità di 5 vittorie e 5 sconfitte, ma ben 4 delle suddette vittorie sono arrivate nel girone di ritorno, a testimonianza di una notevole crescita di gruppo e individuale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA