Signorini-Bartarelli, punte azzoppate a San Casciano: il primo si cura, il secondo si opera

400
A sinistra Filippo Signorini, a destra Leonardo Bartarelli con il ds Duccio Becattini

SAN CASCIANO – La Sancascianese, caduta per la prima volta questa stagione (fra Coppa e campionato) a San Polo domenica scorsa, inizia a guardare con preoccupazione a quell’infermeria piena di attaccanti.

Filippo Signorini e Leonardo Bartarelli, i due grandi acquisti in attacco da parte del ds Duccio Becattini, praticamente non hanno mai iniziato la stagione.

E per mister Paolo Mannucci vuol dire tirare la corda al massimo con quelli che ha: e in particolare Lumachi, Collacchioni e Montagnani.

E se per Signorini la situazione potrebbe migliorare, per Bartarelli purtroppo i tempi sono lunghi. Lo dice la stessa società di viale Garibaldi.

“Prosegue il percorso di recupero di Signorini e Bartarelli – dicono dal quartier generale gialloverde – entrambi infortunati nel primo turno di Coppa Toscana contro la Sambuca, lo scorso 8 settembre”.

Per Signorini, “si tratta di una lesione al legamento collaterale mediale di secondo grado. L’attaccante sta proseguendo la terapia di fisioterapia per cercare di tornare in campo il prima possibile”.

Per Bartarelli, attaccante classe ’94, “la situazione è invece più complicata. Il giovane tavarnellino sarà sottoposto ad un intervento al menisco il prossimo 18 ottobre”.

“Per entrambi i tempi di recupero restano ancora da valutare – conclude la Sancascianese -La società gialloverde è vicina ai suoi tesserati e continua a monitorare costantemente le loro condizioni. Forza ragazzi, vi aspettiamo in campo, più forti che mai!”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA