Amici, salsicce, un “Pandino” e una gara da Highlander: rombano i motori a Montefiridolfi

1479

MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – Se la guardano come fossero innamorati. Siamo agli ultimi ritocchi, si fissano gli adesivi, ci si siede dentro assaporando già quello che accadrà sabato 19 e domenica 20 gennaio.

Montefiridolfi, Officina Tanganelli: tutti attorno a una Fiat Panda, arrivata che era uno scheletro e diventata… una macchina da Highlander.

Sì perché questo gruppo di amici parteciperà, nel prossimo fine settimana, alla prima gara (organizzata da Colle Corse) del campionato “Highlander – Arena dei Gladiatori” (possono partecipare solo auto con almeno 15 anni di età e due ruote motrici).

Previste altre tre prove: due a Polcanto, una a Santa Rita, nel grossetano.

Il 19 e 20 gennaio però è il battesimo: e si corre attorno al crossodromo di San Galgano, vicino alla splendida Abbazia senza tetto e alla spada nella roccia.

La Lancia Topatip e la squadra di Sorriso Verticale

Ma per questi appassionati di motori ci sarà solo… lei. Quella Panda diventata la “Lancia Topatip”, per una squadra (Sorriso Verticale) che se la vedrà con altri quindici equipaggi.

Pandinios, Alpha Man, I Senza Benza, Non Splo Gas Racing, Gli Scarrozzati, Gli Sbandati, Scacco Matto, Italian Snipers, Rino’s Team (Solo Fango), Gladiartor 1 (Menti Criminali), Troiai a Dondolo, I Furminati, Squadra Dellimpestati, Gladiator 2, Instantpowery.

Si corre per 12 ore, la domenica dalle 7 alle 19, lungo un percorso accidentato di 4-5 km. Sabato raduno, verifiche e prove. Domenica le 12 ore (sei piloti, in due in auto): vince chi fa più strada, il trasponder che verrà installato sulla macchina lo certificherà.

Ed eccoli quelli del Sorriso Verticale. Partiamo dai piloti (alcuni di loro hanno lavorato parecchio anche sul mezzo): Marco Bartalesi, Filippo Lotti, Giulio Simoncini, Maurizio Simoncini, Giovanni Spinelli, Valerio Tanganelli.

La squadra è poi composta da Tommaso Ugolini (il “mago dei rollbar”), Marco Agresti, Alessandro Calosi, Sauro Bussotti, Roberto Taddei.

Ah, dimenticavamo: fra loro c’è anche chi si occupa della cosa più importante per la due giorni. Ovvero le vettovaglie: previste pastasciutta, salsicce e scamerita alla brace.

E ora… gasseeeeee!

Matteo Pucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA