ROMA – A rischio la poltrona di Cosimo Sibilia a capo della Lega Nazionale Dilettanti, per incompatibilità di cariche? Lo scrive Il Giornale, riportando la notizia che il Codacons ha presentato un esposto all’Anac (l’Autorità nazionale anticorruzione), sostenendo che l’attuale numero uno della Lnd non può essere contemporaneamente un parlamentare della Repubblica e il presidente di una Lega (nonché vicepresidente della Figc), ovvero di un’organizzazione sportiva con soldi pubblici.

Continuano così le lotte di potere all’interno della Figc, in vista delle elezioni per la presidenza che si svolgeranno a inizio 2021.

Sempre il Giornale parla di una possibile spinta da parte del presidente del Coni Giovanni Malagò e del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora verso le dimissioni di Sibilia, con la possibile sfiducia in Consiglio Federale da parte del presidente della Figc Gravina.

@RIPRODUZIONE RISERVATA