TAVARNELLE – Vittoria sofferta per il Chianti Volley nel sabato di Serie C, in casa contro la Calenzano Volley.

Un 3-2 (25-23, 25-20, 20-25, 26-28, 15-13) che ha voluto dire il primo tie break dell’anno per le ragazze guidate da coach Nico Vanni: portato a casa con sofferenza dopo una partita che avrebbero potuto chiudere ben prima.

L’allenatore però vede il bicchiere mezzo pieno: “Potevamo avere in tasca i tre punti, ma per come si era messa la partita e per le assenze che avevamo ci teniamo stretti i due che abbiamo raccolto”.

In panchina infatti (ma senza poter essere schierate) Sara Conti e Giada Pasqualetti: per una rotazione quindi ridotta ai minimi termini.

Nico Vanni, mister del Chianti Volley Serie C

“Abbiamo vinto abbastanza bene i primi due set – rimarca coach Vanni – nonostante qualche calo di tensione. Ma nel terzo set, come spesso succede, c’è stato un calo fisiologico. Così le avversarie hanno iniziato a prendere fiducia”.

Il terzo parziale va quindi al Calenzano Volley, così come il quarto, concluso con un tiratissimo 28-26 per la squadra ospite. A quel punto siamo al testa a testa finale.

“Il tie break – ammette Vanni – è stata una briscola punto a punto e abbiamo vinto. Nel quarto e quinto set siamo stati leggeri in momenti importanti, abbiamo perso lucidità in battuta quando c’era da chiudere. Ma alla fine i due punti sono comunque positivi”.

“Dispiace certo – conclude – il bottino pieno sarebbe stato un risultato migliore; loro erano dietro a noi, è una squadra con pochi punti ma abituata ai tie-break. Per noi invece era il primo in questo campionato”.

Per quanto riguarda le due ragazze fuori per infortunio? “Forse Sara Conti la recuperiamo per la prossima partita – rispone coach Vanni – Per Giada Pasqualetti dipende da quello che ci dirà il fisoterapista”.

Pu.Ma.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...