MONTERIGGIONI (SIENA) – Il Gruppo Trekking senese (con sede a Monteriggioni) aggiunge un’altra tessera al suo mosaico di attività.

Con decreto regionale di fine dicembre 2020, trasmesso in data odierna, il GTS entra a far parte della protezione civile nell’ambito delle attività di assistenza alla popolazione e metterà la sua esperienza e conoscenza del territorio in particolare nella ricerca delle persone in difficoltà o disperse in ambiente silvestre montano o rurale.

Il gruppo di protezione civile è composto da 13 soci volontari e coordinato in veste di responsabile, su delega del direttivo, da Michele Bicci.

“Tra le attività di tipo particolare che intendiamo intraprendere – dice il vicepresidente, Claudio Cereda – ci sarà, nel settore delle trasmissioni, la realizzazione di una infrastruttura che vada a coprire zone del territorio attualmente scoperte integrandosi nella rete del sistema di protezione civile”.

“Le persone facenti parte del gruppo – informa – riceveranno presto la formazione specifica di base in ordine agli aspetti giuridici e all’uso dei dispositivi di protezione individuale”.

Con l’adesione alla Protezione Civile, resa possibile da recenti modifiche statutarie, il GTS aggiunge un altro tassello alle sue azioni.

Che consistono, allo stato attuale, nell’organizzazione di trekking in ambito locale e regionale, formazione di accompagnatori escursionistici volontari tramite la FIE (Federazione Italiana Escursionismo), ricognizione, mappatura e documentazione di percorsi nel territorio senese, manutenzione di percorsi, attività di valorizzazione e manutenzione del tratto senese della via Francigena.

E, infine, organizzazione della manifestazione non competitiva Walking Francigena Ultra Marathon da Siena ad Acquapendente (120 km).

@RIPRODUZIONE RISERVATA