CHIANTI FIORENTINO – Ancora un intenso fine settimana di baseball. L’ultimo di luglio, prima della pausa di agosto. 

In Serie A, allo Stadio “C. Vita” di Firenze,  doppio incontro di Fiorentina Baseball con Oltretorrente  Parma.

La prima gara persa di misura, la seconda vinta nettamente. Compagine fiorentina in cui i chiantigiani hanno confermato il loro valore nel rilievo sul monte di lancio.

Ma si è distinto anche il catcher Ghighi Krasniqi, giocatore di grandi prospettive, e l’ottimo Es Soufi, titolare nelle due gare, con le sue utili prestazioni in battuta e ben coordinato in difesa.

Intensa attività al campo della Botte, a San Casciano, nella splendida cornice della campagna chiantigiana.

Sabato pomeriggio la squadra Under 15 del Chianti Baseball si è disimpegnata agevolmente contro il Massa, chiudendo la partita in anticipo con un secco 10 a 3.

Da segnalare in attacco le valide messe a segno dal potente Granit, ricevitore, e dal sicuro Cassini, interbase: ma soprattutto  il triplo di Parisi che ha messo al sicuro il risultato. In difesa, Bene Marcheselli e Parisi stesso sul monte.

Domenica pomeriggio, di nuovo alla Botte, l’atteso derby del Chianti.

Si incontrano le squadre  di serie C: i verdi/blu del Chianti Baseball di Greve e i gialloverdi del Cosmos di San Casciano.

Fino al quinto inning le cose vanno bene per i grevigiani che, con l’ottimo Labinot Krasniqi sul monte, tengono egregiamente a bada le mazze gialloverdi.

Con le  numerose valide messe a segno, arrivano a metà sesto con un vantaggio di otto punti. Ma è qui che inizia rimonta del Cosmos, le cui mazze approfittano di qualche incertezza del rilievo grevigiano Banci e del veterano Pasquini che sale sul monte, accorciano le distanze fino a 8 a 6.

Al settimo però i verdeblu danno una splendida prova di carattere, arrestando la pericolosa deriva.

Arrivano le valide di Gangemi, Miglietta, Vaccari e Della Nave (autore di un doppio che arriva proprio al momento giusto); mentre Vannini, sicuro sul monte, controlla gli attacchi avversari.

Superata anche una scabrosa situazione, con gli avversari che riempiono le basi, il baseball grevigiano si avvia all’affermazione finale di 12 a 7. 

Da segnalare l’ottima prova di Vaccari, che mette a segno ben quattro valide ed è autore di vere e proprie prodezze in terza base.

Le mazze chiantigiane ora vengono riposte per tornare a scaldarsi alla fine di agosto, in vista della ripresa di settembre-ottobre.

@RIPRODUZIONE RISERVATA