FIRENZE – Partita di alta classifica sul campo del Galluzzo che ospita la capolista Cubino e la batte per 3-1, riaprendo il campionato.

Parte forte la squadra di casa che già al 3′ vede impegnare il portiere avversario con una conclusione di Bargioni.

All’11’ ancora protagonista il Galluzzo: discesa sulla destra di Olivieri che crossa per Ponziani, Allegranti si oppone e respinge, per i giocatori del Galluzzo la sfera ha superato la linea, ma per l’arbitro la palla è ancora in gioco e fa proseguire.

Con il passare dei minuti il Cubino prende le misure e si propone in avanti creando pericoli per i padroni di casa. Al 25′ su cross dalla destra di Filice, il portiere anticipa di misura Chiesi.

Al 34′ azione personale di Schenone, il quale entra in area dalla sinistra, ma un attento Ammannati lo ferma.

Al 41′ ancora un tiro per il numero nove del Cubino, ma Camilloni para.

Nei minuti di recupero del primo tempo, si hanno fuochi d’artificio in campo. Al 3′ minuto di recupero la sfera per Schenone che con una perfetta parabola supera l’incolpevole portiere avversario.

Un minuto dopo, la sfera al centro per la ripresa del gioco e sulla conseguente azione Ponziani è lesto a recuperare la palla respinta dal portiere e pareggia il risultato.

Nella ripresa il Galluzzo continua ad attaccare con decisione alla ricerca del vantaggio. Al 47′ ci prova Bargioni, ma trova l’opposizione del portiere.

Al 50′ rigore per il Galluzzo, per un fallo subito da Ponziani, sul dischetto un freddo Paoletti porta in vantaggio la squadra locale.

La partita si fa sempre più interessante, il Cubino non ci sta e prova il recupero con cambi di pedine, esponendosi inevitabilmente alle ripartenze della squadra di casa.

Al 71′ ancora protagonista, per il Cubino, Schenone, ma la sua conclusione è fuori bersaglio. Al 74′ ci prova su punizione per gli ospiti Marzoli, ma non inquadra lo specchio della porta.

Dopo vari tentativi di ripartenze senza esiti, in piena fase di recupero, Ponziani sancisce il definitivo 3-1 e solo davanti al portiere non sbaglia.

La capolista ferita nell’orgoglio si rende combattiva fino a pochi secondi dal fischio finale, quando su punizione Marzoli colpisce in pieno la traversa.

Nonostante la sconfitta il Cubino riesce a mantenere la testa della classifica anche se solo per un punto di vantaggio sul Reggello.

Ilario Baracchi

IL TABELLINO: 3-1

AUDACE GALLUZZO: Camilloni, Olivieri, Leoni, Tinagli (67′ Mbye), Ammannati, Galli, Terzani (77′ Burgassi), Bargioni, Paoletti (88′ Vestri), Lombardi (72′ Berti), Ponziani. A disp.: Barlacchi, Chini, Cianciulli, Nencioni, Poggi. All.: Daniele Latini.

CUBINO: Allegranti, Martini (67′ Romagnoli), Gelli, Filice, Salvarezza (71′ Leggiero), Ulivi, Bussotti (82′ Mecatti), Conti, Schenone, Marzoli, Chiesi (57′ Tacchi). A disp.: Coserntino, Pampaloni, Zangrilli, Ruggiero. Masi. All.: Jacopo Bonciani.

ARBITRO: Lorenzi di Pistoia.

RETI: 48′ p.t. Schenone , 49′ p.t. e 95′ Ponziani, 50′ rig. Paoletti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...