SAN CASCIANO – La Piscina del Chianti, a San Casciano, uno dei più importanti del territorio comunale e fiorentino, storico punto di riferimento per tutte le discipline acquatiche, dove peraltro si sono formate intere generazioni di atleti e campioni olimpionici, resterà aperto.

E continuerà a svolgere la sua importante attività che è formativa e sociale, oltre che sportiva.

E questo grazie all’alleanza attivata nell’immediato dal Comune di San Casciano e da Fondazione ChiantiBanca “che insieme – annunciano – hanno reperito le risorse necessarie a sostenere la piscina e le difficoltà economiche causate dal caro bollette che la società di trova costretta ad affrontare”.

“Una criticità, divenuta insostenibile per tutti, cittadini, imprese, associazioni, amministrazioni pubbliche, che mina la stabilità del nostro Paese.

“Un ringraziamento particolare alla Fondazione ChiantiBanca – dichiara il sindaco Roberto Ciappi – che conferma la sua attenta vicinanza al territorio e il suo impegno concreto nel dare risposte mirate e puntuali alle esigenze e alle problematiche della comunità”.

“E’ necessario tuttavia che il governo – aggiunge il sindaco in conclusione – quanto prima renda attuativo il decreto finalizzato a stanziare specifici fondi, utili a contrastare e prevenire il processo di indebolimento economico nazionale, provocato dall’aumento esponenziale delle bollette”.

L’annucio di Aquatica: “Trovate le forme di sostegno, la piscina di San Casciano non chiude!”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...