BARBERINO TAVARNELLE – Se glielo avessero detto due anni fa non ci avrebbero creduto. Eppure è successo.

I Forti Seven, giocatori di freccette, residenti nel territorio di Barberino Tavarnelle, gareggeranno nel campionato nazionale.

Gli appassionati hanno messo in piedi la loro squadra solo nel 2019 prendendo spunto dal numero civico del Bar Sport di Barberino Val d’Elsa dove iniziarono l’avventura delle freccette.

Negli anni della pandemia si sono allenati, hanno partecipato a numerose competizioni, sono diventati campioni regionali e nazionali, prima in serie C, poi in serie B e da poco sono stati promossi in serie A.

Un gruppo solido, unito, che ama divertirsi e socializzare prima ancora di vincere, e che ha trovato in questo sport l’occasione  di creare nuove amicizie, misurarsi con una disciplina inclusiva,  conosciuta e praticata più all’estero che in Italia, sperimentare concentrazione, gestione delle emozioni, mira.

Braccia e mani puntate dritte al bersaglio, fermezza emotiva e capacità di calcolo. Sono i requisiti necessari a sbaragliare la concorrenza e a ottenere i grandi risultati che i Forti Seven hanno ottenuto miracolosamente in poco tempo.

La squadra è composta da Ivan Dimov, Giulio Ceccarelli, Salvatore Oliveri, Fabian Eder, Roberto Mantione e Flavio De Angelis.

“Siamo orgogliosi della promozione raggiunta in pochi mesi – commentano soddisfatti – è inusuale un passaggio di categoria così rapido, se poi pensiamo che siamo partiti tutti da zero, senza avere alcun supporto o figura che ci allenasse, la cosa sorprende ancora di più, la nostra passione ci ha fatto correre, ci ha stimolato anche nel momento più difficile, in tempo di lockdown abbiamo continuato a gareggiare e partecipare a competizioni on line”.

“E’ uno sport che ci dà tanto – continuano – abbiamo creato un’amicizia che va oltre le freccette, stiamo bene in squadra, quando siamo insieme ci sentiamo spensierati e pieni di vita”.

Si allenano almeno una volta alla settimana ritrovandosi presso il Bar I’ Poggio di San Donato in Poggio, gestito da Lorenzo Stefanelli, che ha messo a disposizione uno specifico spazio divenuto sede ufficiale della squadra.

I complimenti per la promozione arrivano dal consigliere comunale delegato allo sport Francesco Tomei e dal sindaco David Baroncelli.

“Siamo davvero felici di poter vantare un’altra eccellenza nel nostro territorio – dichiarano – che da qualche tempo ci sta regalando non poche emozioni in diverse discipline sportive, siamo contenti che a primeggiare sia uno sport non diffusissimo in Italia che si distingue per la marcata valenza sociale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA