GALLUZZO – Un addio pieno di emozioni quello di Yuri Landini, mister degli Juniores regionali dell’Audace Galluzzo che hanno sfiorato la vittoria del campionato.

“La squadra capitanata da Lapo Bargioni – dicono dalla società – in questa stagione ci ha fatto veramente sognare, è stato bello vedervi giocare e spesso gioire”.

Ecco la lettera di Landini.

“Eccoci ai saluti… sono state tre stagioni sicuramente particolari e storiche non solo a causa del Covid ma anche per i rapporti forti, intensi e veri che ho trovato!

Sono arrivato al Galluzzo un po’ per caso, diciamo all’ultimo tuffo, nel giugno 2019 grazie alla chiamata del mister Claudio Morandi, che ringrazio per primo!

È stata una partenza complicata nelle prime partite, ma dopo abbiamo creato qualcosa di importante. con una identità forte che ci ha permesso di incanalare una serie di risultati positivi nelle stagioni.

Con un percorso sempre vissuto al massimo dell’ambizione, portandoci quest’anno a lottarci il campionato fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata, con lacrime e gioie!

Voglio ringraziare tutti i ragazzi che ho allenato in questo percorso partendo dai 2000 fino ai 2005 ragazzi con tante qualità non solo tecniche ma anche morali… siete grandi!

Poi non posso non ringraziare tutta la dirigenza: dal presidente Franco Angelozzi al Dg Paolo Pazzi. In ultimo ma non certo per importanza il grande Franco Tanini, “il direttore”!

Poi ci sono i vari accompagnatori, De Mauro (anno 2019/2020), Tiziano Betti (2020/2022).

E poi un fedele compagno di viaggio, una persona unica in tutto e per tutto, Fabio Checcucci (Fabione). Con me, con noi dal 2019 fino all’ultima partita dell’ultimo torneo del 2022. Un grande grazie a tutti di cuore!

Poi il mio staff, che resterà al mio fianco anche nella prossima avventura: “il Bobo Amarezza” (Vieri Boschi) e Giginô (Luigi Amato). Grazie!

Quindi in bocca al lupo Galluzzo a presto”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA