FIRENZE – Allo stadio Lapenta di Campo di Marte si incontrano Cubino e Chianti Nord che hanno come obiettivo la vittoria anche se con intenti diversi, la squadra di casa per coltivare il sogno dei playoff, mentre gli ospiti per evitare la lotteria dei play-out.

Da subito le squadre entrano in campo ben concentrate e si assiste a un gioco deciso, ma corretto. Il primo tentativo lo offre la squadra ospite, con un tiro di Fortunati Niccolò fuori bersaglio. Risponde il Cubino all’8′ con una bella triangolazione che porta Geri a concludere, ma il tiro è debole.

Al 18′ ancora Geri su punizione conclude fuori bersaglio. Un minuto dopo al 19′ sempre il Cubino con Tofanari impegna Magnelli in una parata sul palo di sinistra.

Al 23′ punizione da trenta metri di De Vincentiis che sfiora la traversa. Al 34′ il Chianti Nord ci prova con Bing Zang, che in rovesciata mette la palla al lato.

Al 36′ la palla-gol più limpida della prima frazione di gioco per il Chianti Nord: cross dalla sinistra di Fortunati Matteo, la sfera arriva a Tozzi, il quale si libera dell’avversario diretto e conclude, ma Cosentino gli risponde con uno spettacolare intervento, deviando la sfera in angolo.

Nel secondo tempo subito protagonista il Chianti Nord: al 48′ fallo su Tozzi da trenta metri, della punizione si incarica il capitano Cordini Pietro che con una rasoiata batte Cosentino sulla sua destra, la rete ritrovata segna la fine di astinenza da gol dopo ben sei incontri in bianco per i grevigiani.

Il Cubino non ci sta e prova a rientrare in gara e si riversa nella metà campo avversaria esponendosi inevitabilmente alle ripartenze della squadra ospite. Al 73′ ci prova ancora Tozzi, ma la conclusione è alta sopra la traversa.

All’88’ veloce contropiede di Bing Zang che si presenta solo davanti al portiere, ma la conclusione è fuori bersaglio. L’arbitro sig. Longobardi concede ben sette minuti di recupero, e al 91′ su azione da calcio d’angolo Magnelli respinge anticipando l’attaccante avversario ed è l’ultima occasione per i padroni di casa per poter pareggiare.

Al fischio finale grande festa per il Chianti Nord che con il risultato odierno vede buone prospettive di salvezza diretta, per il Cubino i play-off invece sono irraggiungibili.

GLI UOMINI PARTITA

Per il Cubino Cosentino risultato decisivo in più interventi. Rosi centrale con grande senso di posizione. Geri sempre sgusciante e difficile controllare per gli avversari. De Vincentiis punto di riferimento per i compagni.

Per il Chianti Nord Cordini Pietro non solo per la rete segnata, ma grande esempio per tutta la squadra. Fortunati Niccolò macina chilometri per tutta la partita. Tozzi attaccante più pericoloso. Asoli grande lottatore di centrocampo.

Ilario Baracchi

IL TABELLINO: 0-1

CUBINO (4-3-1-2): Cosentino, Martini, Gelli, Straccali (53′ Cantini), Salvarezza (86′ Ulivi), Rosi, De Vincentiis (37′ Tonoli), Tacchi, Tofanari, Geri, Marzoli. A disp.: Zannoni, Pampaloni, Bresci, Lami, Pelhuri, Schenone. All.: Jacopo Bonciani.

CHIANTI NORD (4-4-2): Magnelli, Danieli, Fortunati Matteo, Pedretti, Fortunati Niccolò, Piccini, Russo (55′ Oulattou), Asoli, Bing Zang, Cordini Pietro, Tozzi. A disp.: Canocchi, Polo, Marsigli, Andreucci, Cordini Giulio, Fantechi, Ciampi. All.: Claudio Michelacci.

ARBITRO: Longobardi di Arezzo.

RETE: 48′ Cordini Pietro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA