TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – La Fiorentina per sigillare matematicamente la salvezza, il Cagliari per completare una rimonta che pareva impossibile.

La sfida di questo tardo pomeriggio alla Sardegna Arena sarà fondamentale per viola e rossoblù per mettere il timbro sulla permanenza in A nella prossima stagione.

E sarà anche la partita di Leonardo Semplici, il tavarnuzzino che sta guidando gli isolani verso la salvezza dopo aver fatto cambiare marcia alla squadra col suo arrivo.

“Ci ho creduto fin dal primo giorno – ha spiegato nell’ultima conferenza stampa – perché ho visto le qualità dei ragazzi e risvegliato la loro voglia di lottare. Siamo diventati squadra, abbiamo creato una forte identità che ci ha permesso di venire fuori dalle difficoltà. I conti li faremo soltanto alla fine, per ora penso solo ai 95 minuti contro la Fiorentina”.

E poi appunto una riflessione sulla sua sfida da ex (ha guidato anche la Primavera viola): “Io sono fiorentino, quelli viola sono i miei colori ma sono un professionista: sono venuto qui a Cagliari per offrire rispetto e passione. In questo momento il Cagliari è la mia squadra del cuore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA