Momenti di tensione nel finale

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Raggiunto sul pari al 95′ scoccato, in nove contro undici per le espulsioni di Zagaglioni prima e di Matteo poi.

Il Grassina, al termine dell’1-1 sul campo del Cannara, non ha però digerito per nulla l’arbitraggio del signor Poto di Mestre.

“Gli umbri pareggiano al 95′ con Orazzo sugli sviluppi di un corner che non andava neanche battuto – scrive la società sulla propria pagina facebook – Abbiamo chiuso in nove per i rossi a Zagaglioni e Matteo. Contestiamo un arbitraggio che probabilmente faticherebbe a dirsi sufficiente persino in una partita della parrocchia, oltre agli insulti e alle provocazioni ricevuti dopo il 90′ che hanno portato al parapiglia finale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA