GREVE IN CHIANTI-BAGNO A RIPOLI – L’emozione di stringersi alla vita quelle cinture colorate. Di ritrovarsi, pur in un piazzale, con le scarpe e non a piedi nudi sul tatami, è stata tantissima.

“Sei lunghi mesi ci hanno tenuti lontani dal tatami, ma con l’inizio della zona gialla finalmente i corsi, anche se per ora all’aperto, sono ricominciati per tutte le classi d’età, dai più piccoli alla terza età”.

Lo dicono con il sorriso sulle labbra gli insegnanti di Tzubame ed Empi Dojo.

“Gli agonisti – ricordano – non hanno mai smesso di allenarsi, perché in preparazione per il campionato che inizierà tra poco più di due settimane”.

“Le lezioni in presenza – aggiungono – sono gestite comunque in contemporanea al corso online sulla piattaforma meet, così da permettere a tutti gli associati di poter seguire, anche chi impossibilitato a venire”.

“La prima lezione – dicono orgogliosi – è stata memorabile: la gioia negli occhi dei ragazzi che si rincontrano dopo tanto tempo e la voglia di stare insieme è davvero tanta!”.

“Lo sport – rimarcano Empi Dojo e Tzubame – il senso di appartenenza al gruppO e il lavoro condiviso sono in questo momento uno stimolo enorme per questi ragazzi che per mesi sono rimasti chiusi in casa”.

Gli allenamenti si tengono a Greve in Chianti, presso il piazzale delle scuole medie. E ad Osteria Nuova, presso il campino da calcio della casa del popolo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA