L'assessore allo sport Lorenzo Lotti e quello ai lavori pubblici Paolo Stecchi in un parco "calisthenics"

GREVE IN CHIANTI – Una palestra di fitness all’aperto corredata di parallele, sbarre, spalliere a Strada e Greve per chi ama praticare la ginnastica callestenica, due nuovi camminamenti a San Polo in Chianti e a Lucolena, una piazza in porfido a Greve in Chianti.

Il Comune investe sulla riqualificazione degli spazi pubblici per la valorizzazione dei luoghi centrali del territorio e delle aree verdi destinate ad accogliere attività sportive e outdoor.

E’ in dirittura di arrivo l’intervento che ha permesso ad una nuova disciplina di mettere radici nei parchi del Chianti.

Si tratta del calisthenics che consente il raggiungimento di abilità atletiche a corpo libero con il supporto di strutture specifiche come quelle che la giunta Sottani ha deciso di installare a Strada in Chianti in via Poggio ai Mandorli, nei pressi del centro urbano.

E che sta ultimando in via Allende a Greve in Chianti, postazione quest’ultima dalla connotazione inclusiva che dedicherà una particolare attenzione ai paratleti e agli sportivi diversamente abili.

“Abbiamo deciso di dotare due parchi pubblici delle attrezzature necessarie alla pratica dell’allenamento di strada – spiega l’assessore ai lavori pubblici Paolo Stecchi – per rispondere ad una precisa richiesta di un gruppo di giovani del territorio, atleti e sportivi”.

Il percorso ginnico, inserito nel verde della campagna chiantigiana a zero impatto ambientale, complessivamente ha richiesto una spesa pari a 40mila euro circa ed è destinata anche ai soggetti normodotati e disabili che muovono i primi passi nelle attività all’aperto.

Propone un ampio ventaglio di schemi motori, preparando anche per un futuro inserimento in uno sport specifico.

Gli assessori lungo il percorso pedonale a San Polo in Chianti

“Siamo consapevoli che soprattutto nel difficile momento che stiamo attraversando – rileva il sindaco Paolo Sottani – in cui le restrizioni sociali e le misure antiCovid limitano i nostri spazi dedicati al tempo libero l’educazione motoria, svolta in sicurezza, possa aiutare i giovani ad affrontare meglio dal punto di vista fisico e psicologico la loro quotidianità gravata dal peso dell’emergenza sanitaria”.

Sul filone dell’attività outdoor, legate alla valorizzazione ambientale del territorio, si inserisce il doppio investimento che il Comune ha finalizzato alla creazione di nuovi camminamenti pedonali.

“Il primo corre lungo l’Ema a San Polo in Chianti – precisa l’assessore Stecchi  – il luogo di grande interesse naturalistico permetterà ai cittadini di passeggiare e godere della bellezza di questo tratto di paesaggio fluviale nel cuore della campagna toscana, salendo di quota, nella frazione di Lucolena, abbiamo realizzato un percorso analogo per offrire a coloro che amano scoprire e conoscere le risorse ambientali del Chianti con scarponcini e zaino in spalla l’opportunità di fare una camminata respirando aria di montagna”.

Continuando la mappa degli interventi, dalla località più vicina al Monte San Michele, tetto del Chianti, si riscende a Greve e più precisamente in una delle aree pubbliche più care ai chiantigiani, piazza Santa Croce.

“L’obiettivo dell’opera pubblica che abbiamo programmato e di cui a breve partiranno i lavori – conclude l’assessore Paolo Stecchi – è quella di riqualificare la piazza attraverso un intervento di manutenzione della pavimentazione in porfido”.

Le risorse stanziate dall’amministrazione comunale per la realizzazione dell’intervento sono pari a 120mila euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA