PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – Sono costate 700 euro di multa, agli umbri del Cannara, le vibranti proteste a fine gara al “Pazzagli” dopo il fischio finale del match col Grassina.

Contestata dagli ospiti al d.g. Mori di La Spezia soprattutto la prima espulsione di Bei, dopo nemmeno mezz’ora per doppia ammonizione.

“Per avere – si legge nel comunicato ufficiale della Serie D – al termine della gara, un gruppo di 6 persone, non iscritte in distintae non identificate ma chiaramente riconducibili alla società, dopo essersi posizionate davanti al cancello d’ingresso degli spogliatoi, rivolto reiterate espressioni ingiuriose all’indirizzo degli Ufficiali di gara”.

A questi si aggiungono le due giornate di squalifica a Mattia per il rosso per proteste in occasione del 2-1 per il Grassina.

@RIPRODUZIONE RISERVATA