FIRENZE – “Condivido la necessità di ripartire a settembre con la possibilità di prevedere la partecipazione di sostenitori e tifosi durante le competizioni sportive”: parole – via lettera – dell’assessore regionale allo sport Stefania Saccardi in risposta alla missiva inviata nei giorni scorsi dal Presidente del Comitato toscano Paolo Mangini al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e all’assessore.

“Per questo, come Regione abbiamo già sollecitato il Governo a disciplinare la presenza di pubblico durante le manifestazioni sportive. Nel caso in cui, entro i prossimi giorni, non arrivi nessuna indicazione valuteremo la possibilità di intervenire come Toscana”: queste le considerazioni sul tema di Saccardi.

“Tutti questi sacrifici e la passione con cui sono stati affrontati, potrebbero essere vanificati se da settembre, lo svolgimento delle attività fosse consentito solo a “porte chiuse”, con il divieto per il pubblico di assistere alle gare – aveva scritto Mangini – L’attività dilettantistica e giovanile senza la presenza dei sostenitori, del loro calore, della loro passione e anche del loro determinante contributo per il sostentamento delle Società, non può semplicemente esistere. Nei nostri impianti sportivi il distanziamento sociale è quasi fisiologico e potrebbe essere ancor di più disciplinato con particolari prescrizioni”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA