GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Le tinte sono ormai sempre più bianco, rosse… e verdi. Il Grassina e il Belmonte stringono ulteriormente la loro collaborazione, con l’obiettivo nel 2021 di far diventare di quello biancorosso il vero e proprio settore giovanile rossoverde.

“Quella tra le due squadre è un’intesa che a questo punto diventa totale – le parole del presidente grassinese Tommaso Zepponi – è giusto che si collabori con una realtà importante come il Belmonte e così vicina a noi sul piano territoriale. La scuola calcio biancorossa sarà l’occasione per creare in casa i nostri talenti, plasmarli in vista degli impegni con gli Juniores Nazionali e, ci auguriamo, la Prima Squadra in Serie D; risparmieremo sugli investimenti esterni, potendo osservare da vicino, quotidianamente, l’evoluzione di un settore giovanile che a Grassina manca da troppo tempo”.

“Conquistare il prima possibile le categorie èlite, per dare lustro alla società e migliorare la qualità dei ragazzi che di anno in anno si avvicinano alle annate più grandi – questi gli obiettivi per nulla nascosti – Per far questo ci prenderemo un anno di studio: la stagione 2020-21 sarà un’occasione per annusarci con attenzione, per gettare le basi del progetto che decollerà l’anno prossimo, quando i due direttori generali, Nicola Del Grosso per il Grassina ed Enrico Busoni, potranno trovarsi e lavorare insieme all’ingaggio degli allenatori adeguati e all’allestimento delle rose. Intendiamo ufficializzare questa unione biancorossoverde con una festa da tenersi a settembre, durante il pre-campionato, quando presenteremo congiuntamente tutte le formazioni di Grassina e Belmonte, dalla nostra Prima Squadra fino alla scuola calcio biancorossa”.

“La conferma di ciò che già l’anno scorso era stato fatto in questa direzione – dice il presidente del Belmonte Leonardo Guidotti – Eravamo partiti con un accordo tecnico: il Grassina pescava dai nostri Allievi per comporre la propria rosa di Juniores Nazionali, e noi facevamo giocare le nostre annate giovanili con la maglia rossoverde. Adesso proseguiamo sull’onda positiva di questa intesa: continueremo a giocare in rossoverde coi nostri Allievi, confermeremo l’accordo che permetterà al Grassina di disputare le proprie partite casalinghe al Pazzagli, apriremo il nostro bacino di utenza a tutta Firenze Sud e alla zona del Chianti, diventando una scelta di qualità per tutte le famiglie che iscriveranno i propri figli alla nostra scuola calcio. Dal 2021-22, quando l’accorpamento coi rossoverdi prenderà vita ufficialmente, il nostro settore giovanile cambierà denominazione, e si chiamerà Giovani Grassina Belmonte”.

“L’unione fra le due società permetterà anche di fidelizzare maggiormente il pubblico alla nostra realtà territoriale – prosegue Guidotti – il Belmonte vanta attualmente più di 400 tesserati, e poter contare su un così ampio numero di ragazzi e di famiglie permetterà allo stesso Grassina di portare più gente allo stadio la domenica a tifare per i grandi della Serie D: è avvenuto l’anno scorso con la celebre foto di Marco Villagatti, capitano del Grassina e allenatore di un gruppo di piccoli della nostra scuola calcio che non si perdeva una partita del proprio mister”.

“Il Belmonte, nell’unione col Grassina – aggiunge – non dimentica la sua funzione di sostegno sportivo per le famiglie. Non smantelleremo la nostra Prima Squadra, ma la useremo come fondamentale bacino di sbocco per i tanti fuoriquota Juniores che le due società accumuleranno: ricordiamo a tutti che non vogliamo far smettere nessuno, perchè un ragazzo che abbandona il calcio è una sconfitta per tutti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA