POGGIBONSI – Tra meno di un mese comincerà il campionato di Eccellenza. Tra tre settimane invece il via alla Coppa Italia.

Domani probabilmente sarà il giorno dell’ufficilizzazone di gironi e calendari.

Eppure c’è un gran punto interrogativo sull’Eccellenza toscana. E’ quello che riguarda il Poggibonsi.

Mentre tutte le alre squadre della categoria sono al lavoro ormai da diversi giorni, in casa dei giallorossi tutto tace.

La società che aveva sfiorato la Serie D tramite gli spareggi nazionali, ha vissuto un’estate paradossale: le dimissioni annunciate dal presidente Mesce, i movimenti per un cambio di proprietà, un paio di cordate in lizza.

E alla fine la firma di un contratto preliminare per cedere la proprietà alla cordata rappresentata dal fiorentino Filippo Corsi.

Ma al momento nulla si è concretizzato (anche perché ci sarebbe stato qualche intoppo al momento di chiudere la trattativa), se non comunque l’iscrizione della squadra al campionato.

A tre settimane dal primo match ufficiale, manca però tutto il resto: un presidente, una dirigenza, un allenatore (pareva che Bifini fosse il candidato numero uno per la riconferma), una rosa di giocatori da mandare in campo (molti dei giocatori dell’ultima stagione si sono accasati altrove).

E adesso che succederà di qui ai prossimi giorni? Si interroga, non senza patemi e paure, anche la tifoseria giallorossa.

Le prossime ore però potrebbero essere quelle decisive per comprendere qualcosa in più sul futuro valdelsano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA