Matteo Motti, il classe '98 è andato in rete contro la Lavagnese

TAVARNELLE – E’ il volto della felicità, il sorriso della gioventù quello del classe 98′ Matteo Motti.

La sua rete in avvio di gara ha consentito al San Donato Tavarnelle di spianare la strada verso la vittoria contro la Lavagnese.

Ecco le sue parole in sala stampa: “Sono contento, era una partita difficile ma abbiamo trovato subito il gol che ci ha spianato la strada”.

 

Un plauso al compagno Favilli autore della seconda rete per poi proseguire nella sua analisi: “Abbiamo cercato poi di trovare un’altra segnatura ma non ci siamo riusciti”.

Sulla sua stagione: “Quando ho giocato sono stato autore di buone prestazioni, segnando sempre, ma è chiaro che per un calciatore avere più minuti per giocarsi le sue chances sono importanti”.

 

La rete del vantaggio nasce da destrezza, precisione e caparbietà: “Una ripartenza di Giordani molto importante che è stato capace di mandarmi in profondità e in scivolata ho trovato il tocco sotto misura vincente”.

Una vittoria importante per la classifica e il morale della squadra, in vista della sfida di coppa Italia di mercoledì e della trasferta fra le più affascinanti della stagione, come quella di Sanremo.

Questa la sintesi dei tre punti cardine per i gialloblu di Simone Marmorini che adesso si prepara ad affrontare una settimana con 2 trasferte ma la vittoria contro la Lavagnese è un bel viatico.

“A volte – dice il mister – serve la sostanza, guardare meno alla qualità per vincere e così è stato. In campo abbiamo messo grande spirito di sacrificio, la base per ottenere risultati positivi. Non abbiamo brillato per qualità dovuto anche alla bravura del nostro avversario che ci ha costretto a fare una partita più sporca. Tenere alto l’agonismo ci ha aiutato ma le nostre qualità restano e anche oggi sono emerse”.

A Tavarnelle è arrivato il difensore Colombini come primo rinforzo: “E’ un giocatore di grande fisicità e temperamento” dice Marmorini.

Sul mercato: “Ho parlato chiaro con la società che conosce il mio pensiero e le mie idee. Questa squadra ha grandi qualità e in caso di nuovi arrivi si alzerà ulteriormente il livello ma non c’è bisogno di tanti ritocchi perchè questo team è già completo”.

Su Motti: “E’ cresciuto sotto ogni punto di vista, il primo salto di qualità l’ha fatto mentalmente, senza dimenticare che grazie alle sue doti, la tecnica e il fisico può diventare un giocatore di altre categorie  Ha un bel mancino, soprattutto per quanto riguarda il calcio. Ha trovato poco spazio perché Giordani e Regoli sono due dighe ma a lui dico che è importante la qualità più che la quantità del suo minutaggio”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...