MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – Un derby mai in bilico quello che si è disputato oggi al “Gino Sani” di Montefiridolfi, per il campionato Amatori Aics Firenze (Serie B1).

Un Montefiridolfi d’acciaio ha infatti regolato con un 3-0 eloquente la Misericordia di San Casciano, in una partita che ha chiarito una volta di più le ambizioni dei montigiani guidati in panchina da Curzio Lavacchi.

Con il tridente Sammicheli-Mangino-Nencioni che è un lusso a queste latitudini. E un Vincenzo Mangino in stato di grazia, autore di tre reti e salito a quota 202 marcature in maglia-Monte.

Cornice di pubblico delle grandi occasioni a Monterifiridolfi, con oltre cento spettatori fra tribune e… vigna (folta anche la rappresentanza ospite).

Si parte con i padroni di casa schierati con il classico 4-3-3: Meucci in porta, Calamandrei e Lorenzo Galassi esterni, la coppia di centrali (molto leggera di fisico ma con grande affiatamento e senso della posizione) composta da Ciappi e Nesi.

A centrocampo capitan Parrini fa il perno centrale, ai suoi lati Di Francesco e Alberto Galassi. Davanti, come detto, il super tridente.

Mister Dimitri Tavanti risponde con una “Mise” con il 4-4-2 e il rombo a centrocampo: Gjzeli in porta, difesa con Morganti e Saccardi sui lati e Matteuzzi-Filippini centrali.

A centrocampo Socci è il vertice basso del rombo che vede come interni Bartoli e Nesi. Donati è il vertice alto, dietro alle due punte Arbulla e bomber Carosi.

I primi minuti sono a ritmo basso, con un diagonale di Bartoli bloccato senza difficoltà da Meucci.

Al 10′ le tribune gridano già al gol: cross di Nencioni (imprendibile e generoso, con rientri di 40-50 metri), Mangino di tacco la butta dentro in modo splendido. Esultanza montigiana e Mangino stesso si sfila la maglia mostrando quella celebrativa sotto, che ricorda il suo 200esimo gol a Montefiridolfi.

Tutto da rifare però, perché il direttore di gara annulla per fuorigioco: ammonendo pure Mangino per essersi tolto la “camiseta”.

Esultanza che è solo rimandata (stavolta però con maglia tenuta addosso per non prendere il secondo giallo): al 17′ Sammicheli fugge sulla destra, mette dentro per Nencioni che conclude, respinte Gizelj in uscita. La palla finisce sulla testa rapace di Mangino che deposita in fondo al sacco.

Il primo tempo prosegue con due mezze occasioni per parte: al 27′ punizione dalla distanza, ribatte Meucci sui piedi di Donati che a porta semi-vuota vede la sua conclusione respinta.

Al 30′ rilancio della difesa montigiana verso Mangino, che scappa dritto per dritto guardando la porta. Ma conclude fuori.

Al 40′ l’unica vera occasione della partita per la Misericordia: combinazione Arbulla-Carosi. Quest’ultimo mette in area un pallone teso sul quale Arbulla arriva con un attimo di ritardo.

Ma non è il “prequel” per una ripresa con propositi di rimonta. Anzi. Il Montefiridolfi consolida il vantaggio tenendo sempre in mano la partita. E andando a incidere chirurgicamente per chiuderla.

Al 47′ fugge Sammicheli sulla sinistra. Palla dentro, Nencioni appoggia dietro per Alberto Galassi che conclude secco da 20 metri. Gizelj respinge e… com’è come non è, ancora una volta sull’appostato Mangino. Che scaglia dentro il 2-0.

Al 55′ è tempo di tripletta (anche se in queste categorie il pallone non si porta a casa, troppo… preziosi): Parrini rilancia senza guardare. Mangino scatta (in posizione molto sospetta), salta Gizelj in uscita disperata e deposita in rete.

Mancano ancora 25 minuti alla fine. Ma la Misericordia non ha più la forza di rimettersi in carreggiata. Il tempo passa con i due allenatori che danno fondo alle panchine, fino al fischio finale del signor Gianfaldoni.

Per un 3-0 eloquente, che permette al Montefiridolfi di scavalcare di un punto proprio la Misericordia. E, pur con una partita in meno, metteresela alle spalle.

Matteo Pucci

IL TABELLINO: 3-0

MONTEFIRIDOLFI: Meucci, Galassi Lorenzo, Ciappi, Nesi, Calamandrei (al 68′ Bagnoli), Galassi Alberto, Parrini, Di Francesco (al 75′ Semplici), Sammicheli, Mangino (al 62′ Shqau), Nencioni (al 67′ Giachi). A disp.: Lotti. Allenatore Curzio Lavacchi.

MISERICORDIA: Gjzeli, Morganti (al 64′ Becattini), Matteuzzi, Filippini, Saccardi, Bartoli (al 68′ Salvini), Nesi, Socci (al 74′ Pianorsi), Donati (al 60′ Guarducci), Arbulla (al 76′ Cassaro), Carosi. A disp.: Fontani. Allenatore Dimitri Tavanti.

ARBITRO: Simone Gianfaldoni

RETI: Mangino al 17′, 47′ e 55′

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...