SAN DONATO IN POGGIO (TAVARNELLE) – Chiudiamo la carrellata di presentazione dei calciatori del San Donato Tavarnelle, che si apprestano a iniziare la stagione 2017/2018 agli ordini del mister Marmorini, con quelli che dovranno… buttarla dentro.

# VIDEO / San Donato Tavarnelle 2017/2018: ecco (in video) il “pacchetto” di centrocampo

# VIDEO / San Donato Tavarnelle 2016/17: video carrellata… sui difensori

# VIDEO / San Donato Tavarnelle: si presentano i tre portieri per la stagione 2017/18

Si parte con Guido Calamandrei, classe 99, che si prepara a vivere il suo secondo anno a San Donato Tavarnelle; esperienze con Sporting Arno, Sestese e Cattolica Virtus. Poche parole ma decise: “Società dalle grandi ambizioni”

Ha 23 anni ed ha già il soprannome, come quello del “Cobra”. I suoi connotati fanno riferimento al volto di Giulio Giordani, attaccante che da sempre naviga in serie D, dopo aver trascorso gli anni della sua crescita nel settore giovanile del Siena

E’ un classe 98 quello che si presenta in prestito dall’Empoli. Si tratta di Matteo Motti che si presenta con un auspicio: “Fare bene”

Viene da Firenze, 25 anni e per il secondo anno ha scelto San Donato Tavarnelle. Si tratta di Vieri Regoli, attaccante con un passato diviso fra Sesto, Bucine e San Giovanni.

Arrivato a gennaio parla di un “gruppo importante e con grande entusiasmo che può regalarsi la salvezza con maggiore tranquillità”

Proviene dal settore giovanile del Poggibonsi, 19 anni e l’anno scorso a Scandicci. E’ Tommaso Rinaldi da gennaio a San Donato Tavarnelle. “Ho scelto questa piazza per sfruttare l’importante occasione che mi è stata data”

Al quarto anno in serie D ecco Damiano Rinaldini, 22enne: “Non si poteva dire no alla chiamata del direttore”.

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...