SAN CASCIANO – Un punto. Questione di centimetri. Quasi come nel discorso di Al Pacino alla squadra in “Ogni maledetta domenica”.

Lì era football americano, in questo caso è basket. San Casciano Basket.

I BSC Micromec Knights mettono un’altra perla nella collana del loro splendido girone di ritorno (5 partite vinte finora contro le 4 di tutto il girone di andata e ancora 5 incontri da disputare), battendo 60-59 il Basket La Crocetta.

“Partita con una bella cornice di pubblico – commenta a fine gara coach Stefano Calandra – con tanti ragazzi provenienti da USE Empoli che ho allenato in passato, e che mi fa sempre piacere rivedere”.

“Abbiamo iniziato molto bene – rivede il film… del match – giocando con qualità in attacco, ma con molta poca attenzione in difesa: infatti nel piano partita avevo raccomandato di non lasciarli tirare da tre e i loro primi 5 tiri sono stati dall’arco”.

“La partita non ha mai avuto una squadra predominante – ammette – si poteva essere sul +5 e dopo 2 minuti sotto di 6, proprio per questa incostanza in difesa”.

“La loro zona “arcigna” – riflette – ci ha messo un po’ in crisi perché le nostre percentuali da tre sono state molto basse , per cui abbiamo dovuto responsabilizzare di più i centri, che hanno risposto positivamente: infatti il parziale del +10 è avvenuto con canestri dal pitturato”.

“Gli ultimi 2 minuti abbiamo smesso di segnare pure da sotto – conclude Calandra – ma il vantaggio guadagnato in precedenza ci ha consentito di portare a casa i 2 punti!”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...