Marco Cellini

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Domenica scorsa il pareggio per 1-1 (in rimonta) sul campo della capolista Affrico.

Per il Grassina di mister Marco Cellini è sfumata la possibilità di riaprire una pur sempre difficilissima corsa al vertice del girone C di Promozione.

Del resto l’Affrico veleggiava a quota 40 (41 dopo la partita di domenica), mentre il Grassina era a 31 (32 a fine gara). In mezzo, il Sansovino, che è a quota 36. 

E proprio con mister Cellini, SportChianti fa il punto dopo il big match. Partendo da lì per una riflessione a più ampio raggio: su quel che è stato finora e quel che sarà per il resto della stagione.

Mister, 1-1 sul campo dell’Affrico, recuperando lo svantaggio iniziale. Che sensazione le lascia la partita di domenica scorsa?

“Lascia una sensazione positiva, perché andare in svantaggio e recuperare contro una squadra come loro, molto compatta e in fiducia, non era facile. Abbiamo fatto un buon secondo tempo, siamo rientrati in campo più convinti di poterla recuperare”.

Con la capolista avete fatto 1-1 sia all’andata che al ritorno: dove ritiene siano i punti di differenza?

“I punti di differenza sono nella continuità di risultati, soprattutto in trasferta. Noi, a differenza loro, abbiamo pareggiato tante partite che potevamo vincere. E in generale in trasferta facciamo più fatica”.

Come valuta la stagione della sua squadra finora, e come potrebbe dirsi soddisfatto alla fine?

“Credo che la stagione sia più che sufficiente, ma tutti ci aspettiamo qualcosa in più da qui alla fine. Perché ne abbiamo il potenziale. Per qualcosa di più intendo recuperare più punti possibile a quelle davanti e, nel caso, arrivare meglio piazzati ai play off”.

C’è qualcosa, a questo punto dell’annata, su cui potete recriminare?

“Possiamo recriminare soprattutto sull’inizio del campionato, con qualche pareggio di troppo. E su tante occasioni da goal create e non finalizzate”.

Cosa si sente di promettere, infine, alla sempre caldissima tifoseria grassinese?

“Come sempre siamo orgogliosi del nostro pubblico. E promettiamo di non mollare mai, fino alla fine, per qualsiasi obbiettivo”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA