PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – Gli aggettivi sono finiti da un pezzo.

Mentre il Grosseto batte e sorpassa il Monterosi in cima alla classifica, ecco che il Grassina vince ancora (settimo successo di fila al “Pazzagli”) e si porta addirittua a -3 dalla vetta. Sì, tutto vero.

# SERIE D, GIRONE E: I RISULTATI, LA CLASSIFICA, IL CALENDARIO 

Pur privata presto di Marzierli per infortunio al ginocchio (dentro Calosi), la formazione rossoverde gioca come sa davanti a un Flaminia ben messo in campo e poco propenso a concedere spazi.

Quasi allo scadere del primo tempo il risultato si sblocca, ma in maniera piuttosto complicata.

Prima l’arbitro concede il rigore per un tocco col braccio di un difensore laziale su cross di Torrini.

Poi rivede la decisione e assegna una punizione dal limite: sugli sviluppi della susseguente battuta, Baccini viene poi spinto in area da Modesti e stavolta è davvero rigore. Che lo stesso “Baccio” trasforma senza esitazioni.

Nella ripresa la formazione di casa rischia poco o nulla in difesa e anzi, a dieci minuti dalla fine, trova il gol della sicurezza: lo firma ancora Baccini che dal limite batte ancora Stasi.

Il portiere laziale nel finale evita il tris di Bellini, mentre il Flaminia resta in dieci per il rosso a Mignone.

Finisce 2-0: e il Grassina non smette più di volare.

IL TABELLINO: 2-0

GRASSINA: Cecchi, Testaguzza (73’ Privitera), Villagatti, Bonati, Torrini, Nuti, Degl’Innocenti, Gargano (89’ Marconi), Bellini, Baccini (82’ Leporatti), Marzierli (18’ Calosi). A disp.: Burzagli, Tempestini, Benvenuti, Di Blasio, Cavaciocchi. All.: Matteo Innocenti.

FLAMINIA: Stasi, Staffa, Modesti (84’ Fapperdue), Panini, Carta, Boldrini (80’ Ortenzi), Baroni (84’ Mignone), Lazzarini, Guadalupi (66’ Morbidelli), Polizzi, Sirbu. A disp.: Montesi, Buffolino, Battistelli, Massaccesi, Nohman. All.: Francesco Punzi.

ARBITRO: Dorillo di Torino, coad. da Mastrosimone di Rimini e Conte di Napoli.

RETI: 45’ (rig.) e 80’ Baccini.

@RIPRODUZIONE RISERVATA