CERBAIA (SAN CASCIANO) – Il Cerbaia vince contro il San Polo, in una partita che i grevigiani hanno combattuto con il coltello fra i denti fino alla fine, nonostante l’inferiorità numerica dal 31′.

Dall’altro lato il Cerbaia ha sbagliato almeno una decina di volte il gol del raddoppio, lasciando la partita contendibile fino all’ultimo secondo.

# SECONDA CATEGORIA, GIRONE I: I RISULTATI, LA CLASSIFICA, IL CALENDARIO

E mister Mauro Tramacere Falco non può essere contento di questa mancanza di concretezza nel chiudere un match che è stato tesissimo (con molte contestazioni nei confronti dell’arbitro da parte dei tifosi ospiti, presenti in gran numero a Cerbaia) fino al triplice fischio finale.

Partita segnata soprattutto, nel primo tempo, dall’eccessiva libertà concessa dal San Polo a Calonaci: che partendo largo da destra, con molti metri a disposizione, ha fatto a fette la difesa ospite. Prima che mister Filippo Bugli corresse ai ripari.

Si parte così al 2’: cambio campo da a destra a sinistra di Calonaci per Cappelli, che rientra sul destro e conclude sul primo palo. Sarti mette in angolo.

All’11’ diagonale vincente di De Cicco da destra, annullato per un fallo di mano di Bellucci sul cross che aveva servito il numero 9 del Cerbaia.

Al 21’ cross da destra di Calonaci, che di sinistro la mette sul primo palo. De Cicco di testa manda a lato.

Al 24’ ennesima azione sulla destra di Calonaci. Che si accentra e serve De Cicco che conclude. Miracolo di Sarti ma sulla ribattuta c’è Ghelli, che fa 1-0.

L’arbitro estrarrà almeno cinque gialli per proteste: ma al 31’ il colore è rosso diretto. Monechi perde palla a metà campo, protesta e viene mandato fuori. San Polo in dieci.

Si va al riposo senza grandi sussulti, se non per una mezza baruffa in tribuna fra tifoserie opposte, per la quale l’arbitro sospende la partita per alcuni secondi.

Nella ripresa il Cerbaia getta alle ortiche una caterva di occasioni per il raddoppio, lasciando a portata di rete un San Polo che resiste aggrappato alla partita con le unghie e i denti.

All 50’ disattenzione difensiva di Faellini. Ghelli ruba palla in area: prima il tiro viene ribattuto; poi, a tu per tu con Sarti, calcia fuori.

Al 53’ miracolo di Sarti su colpo di testa di Bellucci su pennellata (ancora) di Calonaci.

Al 59’ verticale di De Cicco per Ghelli, che a tu per tu con il portiere cerca il primo palo. Fuori.

Al 63’ cross radente di Bellucci, Sarti di piedi alza a campanile. Faellini salva di testa sulla linea.

Al 66’ destro affilato di De Cicco dai 18 metri. Palo pieno; un minuto dopo ancora De Cicco si libera e calcia sul primo palo su azione di angolo, deviazione sicura di Sarti.

In San Polo si fa vedere in avanti al 69′, con un sinistro alto da fuori area di Landi. Ma i ragazzi di Bugli ci mettono cuore e anima.

Al 70’ uscita a valanga di Sarti sui piedi di De Cicco mentre al 73’ la miglior occasione per il San Polo, con un colpo di testa di Bigazzi su punizione di Coppi. Fuori di poco.

Si arrabbia in panchina Mauro Tramacere Falco, che capisce che una partita del genere, con una palla inattiva o una mischia, può trasformarsi beffardamente da vittoria a pareggio.

Il Cerbaia le prova tutte, ma il 2-0 proprio non arriva: al 74’ colpo di testa di Valenti, fuori; all’80’ serpentina di Bellucci sulla destra, diagonale fuori; all’82’ altro sinistro fuori di pochissimo di Bellucci su azione di angolo, mentre poco dopo Valenti è troppo egoista e conclude alto senza servire Bellucci tutto solo ai sei metri.

E’ l’ultimo bagliore di una partita che si chiude così. Che lascia il Cerbaia a due lunghezze dalla capolista Pianella: e domenica prossima c’è all’orizzonte un Cerbaia-Pianella tutto da vivere.

Per il San Polo, arrivato a Cerbaia anche con pochissimi ricambi in panchina, la conferma che (al di là del risultato di oggi) il cambio in panchina ha dato nerbo e vita alla squadra.

Matteo Pucci

IL TABELLINO: 1-0

CERBAIA: Terenziani, Canocchi, Lotti, Cappelli (79′ Ricciardi), Acquisti, Faggioli, Stefanelli, Bellucci, De Cicco (74′ Salvadori), Calonaci, Ghelli (62′ Valenti). A disp.: Sabatini, Campolmi, Lari, Coli. Allenatore: Mauro Tramacere Falco

SAN POLO: Sarti, Cozzini, Nutini (54′ Fioravanti), Coppi (74′ Posi), Bigazzi, Faellini, Landi, Ciangherotti, Gori, Monechi, Torrini (94′ Bucelli). A disp.: Giotti. Allenatore: Filippo Bugli

ARBITRO: Iacopo Franchi di Firenze

RETE: Ghelli al 24′

@RIPRODUZIONE RISERVATA