FIRENZE – Aveva 31 anni appena compiuti ed era uno dei difensori più talentuosi della sua generazione nel calcio toscano.

È scomparso la notte scorsa, in un incidente stradale in Calabria, Marco Pezzati, attualmente in forza, proprio in quella regione, al San Luca in Serie D.

“Marco era uno di noi. Una guida dentro e fuori il campo. Un ragazzo solare che sapeva guidare il gruppo, un amico vero che alla causa sportiva del nostro piccolo paese ha dato tutto se stesso” scrive la società calabrese, dove era tornato nel mese di dicembre.

Cresciuto nello Sporting Arno, aveva indossato tante maglie, tra Fiesole Caldine, Gavorrano, Scandicci (oltre 100 presenze in D dal 2013 al 2016 e nel 2018/2019), Sangiovannese, quindi Ponsacco, Massese, Signa, Fortis Juventus, con passaggi fuori regione con Sammaurese, Trestina, Verbania e Città di Sant’Agata.

“Una notizia che non avremmo mai voluto dare, che riempie di profonda tristezza tutti i nostri cuori – scrive lo Scandicci – Tutto lo Scandicci lo ricorda con profonda stima e immenso affetto per quanto ha lasciato, sul campo e fuori, durante l’esperienza con i nostri colori, ai quali è sempre rimasto legato. La società, profondamente colpita dalla tragica scomparsa, si stringe attorno al dolore dei familiari e dei tanti conoscenti”.

“La Asd SAngiovannese 1927 e il Comitato Biancoazzurro si stringono con il più profondo cordoglio e sostegno attorno ai familiari, amici e conoscenti di Marco Pezzati” gli fa eco la società valdarnese.

Tutte le sue società in realtà lo hanno ricordato sui social, Fortis, Fiesole, Verbania, Sammaurese, Massese e tante altre.

“Marco era un ragazzo speciale per la famiglia Rosa Nero” scrive il d.g. dello Sporting Arno Maurizio Pini.

“Un tremendo schianto in auto ha tolto la vita a un amico, un atleta serio e corretto” le parole del Fiesole.

“Con il cuore a pezzi” si dichiara il Signa. “Grande cuore viola, tifoso conosciuto da tutti i ragazzi della Curva Fiesole, apprezzato calciatore” lo definisce il Museo della Fiorentina.

“Lo ricordiamo come un bravissimo ragazzo, un ottimo calciatore carico di un’allegria contagiosa e super tifoso della Fiorentina” gli umbri del Trestina.

“Ragazzo cresciuto in città, famiglia straconosciuta, laureato in economia e commercio, ogniqualvolta lo incrociavo per strada sempre sorridente e pronto a scambiare due parole” il sindaco di Scandicci Sandro Fallani.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...