Foto di Ugo Marzi

BARBERINO TAVARNELLE – L’atmosfera era quella della festa, non per niente era quella del ritorno “a casa” della Pallamano Tavarnelle.

Il nuovo Palazzetto, tirato a lucido, aveva appena accolto nel primo pomeriggio la primavera partita tra le mura amiche dei piccoli dell’Under 13 contro l’Olimpic.

Adesso toccava alla Prima Squadra, che dopo un’attesa di almeno 13 anni, poteva finalmente giocare davanti al “suo” vero pubblico.

Un ingresso in campo delle squadre degno di manifestazioni di alto livello ha dato il via alla quarta giornata di ritorno di un campionato di Serie A Bronze diventato sicuramente interessante.

La squadra avversaria, di fronte a tanta bellezza (anche se il suo Palamolza non è certo da meno), un Modena che ambisce alla conquista di quel secondo posto che le consentirebbe l’accesso ai play-off promozione, poteva sembrare un po’ spaesata.

Ma era solo un’impressione, perché dopo il fischio d’inizio (in ritardo di qualche minuto per la dovuta accoglienza del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che ha voluto fare un saluto particolare alla squadra di casa, ma anche a tutta la comunità di Barberino Tavarnelle rappresentata dal Sindaco David Baroncelli), ha fatto subito vedere di che pasta era fatta, veloce e concreta.

Dopo aver registrato le misure di un campo enormemente a norma di vera pallamano, i chiantigiani cominciavano a macinare gioco; alcune ripartenze velocissime del Modena hanno un po’ sbilanciato la difesa di casa.

Ma mister Rajic ha condotto da subito con sapienza l’incontro: le maglie si sono chiuse, Jelicic tra i pali ha offerto una prestazione “maiuscola”, capitan Borgianni non si smentiva e con 13 segnature ha potuto mantenere il primo posto nella classifica cannonieri con 107 reti.

Bisogna dire che tutta la squadra ha funzionato: dalla difesa alla zona d’attacco. I modenesi non hannopotuto fare altro che rincorrere il risultato per tutti e 60 minuti.

A 5′ dalla sirena finale il tabellone diceva ancora +6. Alcuni banali errori commessi avrebbero potuto chiudere la partita con molto anticipo.

Termina 27-22 per Tavarnelle, un risultato chiaro e meritato, che ribalta nettamente la sconfitta subita all’andata.

Adesso c’è da pensare subito a sabato prossimo, ad una trasferta contro la prima della classe Bologna. Non c’è niente di male a sognare…

IL TABELLINO: 27-22 (14-11)

TAVARNELLE: Borgianni 13, Ben Hiba, Sbrilli, Vermigli 3, Vucci, Bazzani, Ciani, Pichardo 1, Jelicic, Del Mastio 1, Muffini 1, Riccardi 2, Calosi 1, Nardi 1, Varvarito 4, Silei.All.: Dragan Rajic-Michele Graziosi.

MODENA: Stallo 2, Martinelli, Pugliese 8, Gollini 1, Prandi, Boni 1, Morselli, Bernardi, Pollastri 3, Dalolio 3, Caretti, Gualtieri, Vaccari 2, Bruni, Petrillo 1, Gibertini 1. All.: Francesco Sgarbi.

ARBITRI: Bagnolati-Soria

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione
La redazione di SportChianti dà spazio, ogni giorno, a tutti gli sport nei comuni chiantigiani: calcio, pallavolo, basket, pallamano, baseball, karate, danza, ginnastica, ciclismo...