FIGLINE VALDARNO – Significativi gli sconti di pena da parte della Corte d’Appello federale sul caso Figline e su alcuni dei suoi protagonisti nella vicenda che aveva portato comunque alla cancellazione della salita in Serie D dei valdarnesi.

Per i calciatori Andrea Saitta e Mattia Privitera la squalifica è scesa da due anni a 9 mesi più un anno e mezzo di volontariato, mentre non aveva presentato ricorso Vanni Burzagli.

Per l’allenatore Marco Becattini si scende da tre anni a un anno più un anno e mezzo di volontariato.

Per il dirigente Emiliano Frediani da cinque anni a tre anni e sei mesi.

Respinto invece il ricorso del presidente valdarnese Simone Simoni, che rimarrà squalificato per tre anni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA