FIRENZE – Figline retrocesso all’ultimo posto della poule promozione per la Serie D con revoca della promozione: quindi gialloblù esclusi dalla categoria superiore, a cui prenderà parte invece il Livorno (insieme al Tau Altopascio).

Pesanti sanzioni anche per il presidente valdarnese Simone Simoni (3 anni di inibizione per omessa denuncia), per il dirigente Emiliano Frediani (5 anni), per l’allenatore Marco Becattini (3 anni) e per i calciatori Vanni Burzagli, Andrea Saitta e Mattia Privitera (2 anni ciascuno).

Questo quando deciso ieri sull’affaire Tau-Figline da parte del Tribunale Federale Territoriale presieduto da Carmine Compagnini.

Una stangata sulla società gialloblù che però perlomeno conserva il diritto di disputare il prossimo campionato di Eccellenza: non così scontato perché tra le richieste della Procura Federale c’era la retrocessione al campionato di Promozione.

Si trattava del primo grado di giudizio: rimane adesso da capire se i protagonisti della vicenda presenteranno ricorso in appello.

@RIPRODUZIONE RISERVATA