Pietro Carcani

FIRENZE – Anche per la stagione 2022-2023 ci sarà un “esercito” di calciatori, tutti giovanissimi, provenienti dal settore giovanile della San Michele Cattolica Virtus che saranno inseriti nelle rose delle principali realtà dilettantistiche toscane tra serie D ed Eccellenza. Senza dimenticare coloro che sono in forza a società professionistiche.

Si tratta di un numero davvero impressionante di ragazzi, a testimonianza del valore di uno dei settori giovanili più titolati d’Italia.

Ma Paolo Bosi, direttore sportivo giallorosso, non vuole che di Cattolica si parli solo in termini di titoli e di risultati, rimarcando come la filosofia della società si soffermi piuttosto su altri obiettivi, legati proprio alla crescita dei ragazzi.

“Crediamo che il risultato sportivo non possa essere l’obiettivo principale di un settore giovanile – dice – La missione della nostra società è quella di educare e formare a 360 gradi, prima la persona e poi promuovere le potenzialità. Il fatto che molti nostri giovani riscano ad inserirsi presto nelle prime squadre e a farsi apprezzare dai compagni adulti fin da giovanissimi mi riempie di orgoglio perché significa che abbiamo seminato bene”.

Provando a comporre questa “super-rosa” (che è limitata ai ragazzi dal 2000 al 2005, ma potrebbe arricchirsi con altri ragazzi più grandi ed estenendosi anche al campionato di Promozione) partiamo dai molti giovani che nella prossima stagione giocheranno nei professionisti.

Pietro Carcani (classe 2002) sarà confermatissimo al San Donato Tavarnelle in Serie C, dopo la vittoria del campionato di serie D nella scorsa stagione.

Insieme a lui ci saranno due giovanissimi classe 2004, che stanno ben figurando nel ritiro con la prima squadra, si tratta di Filippo Viganò e Lorenzo Papalini, mentre Leonardo Sepe farà parte del gruppo Primavera.

 

Inoltre, è ormai ufficiale il ripescaggio della Torres in serie C (è stata inserita nel girone B, insieme alle squadre toscane) e quindi vedremo all’opera il 2002 Campagna che si è appena trasferito in Sardegna.

Il classe 2004 Yuri Bigozzi confermatissimo nella rosa della Fiorentina Primavera, mentre Tommaso Del Lungo classe 2003 sarà un punto fermo della formazione Primavera dell’Atalanta.

Venendo ai dilettanti, per quanto riguarda la Serie D, sono tantissimi i giovani provenienti dal vivaio giallorosso che si apprestano a disputare il massimo campionato della LND.

A Scandicci ci sarà una folta rappresentanza: oltre ai 2000 Frascadore e Sinisgallo, durante il mercato estivo sono arrivati anche Vieri Di Blasio (classe 2002), Leonardo Mariani (2002), il portiere Dainelli (2003) e il giovanissimo Edoardo Bartolozzi (classe 2004).

Il Tau Calcio (Serie D) potrà contare sui gemelli Tommaso e Niccolò Carcani (2002), mentre la Terranuova Traiana (Serie D) ha prelevato il difensore Gabbrielli (2002) e il fantasista Mazzei (2002).

La Sangiovannese (serie D) potrà contare ancora su Lorenzo Bellini (1999) e Andrea Baldesi (2001) che da anni sono due punti di riferimento, così come il Poggibonsi (serie D) potrà contare su Alberto Muscas e Pietro Gistri (classe 2001).

Saranno tantissimi i giovani ex giallorossi anche nel prossimo campionato di Eccellenza: la Fortis Juventus ha confermato Matteo Allegranti (2001) e si è assicurata Lorenzo Cavaciocchi (2002), Devid Marchese (2004) e i giovanissimi Tallarita e Nicolosi (2005).

Il Signa ha confermato Edoardo Gentili (2003) mentre il Pontassieve ha inserito Niccolò Marconi (2002) e il giovanissimo Elia Pilacchi (2005).

Sempre del 2005 è anche Mencarelli, approdato al Porta Romana. La Rondinella ha acquistato Simone Rosi (2002) protagonista nell’impresa che consentito la promozione in Eccellenza insieme a Lorenzo Vanzi (2000), il quale andrà al Montespertoli.

Infine, Cristian Bettoni, 2002, sarà confermato alla Chiantigiana.

@RIPRODUZIONE RISERVATA