STRADA (GREVE IN CHIANTI) – E’ una lunga estate per il Chianti Nord, che aspetta la conclusione del rifacimento del suo sintetico in vista della nuova stagione.

Anche se i tempi di consegna dei lavori si sono allungati (ma negli ultimi giorni sembra che ci sia stata un’accelerazione) e questo preoccupa non poco la società biancoverde, soprattutto anche per l’attività della Scuola Calcio.

“Alle famiglie chiediamo di continuare a fidarsi di noi – spiega il responsabile Pierluigi Puccinetti – e di quello che è il nostro progetto. Purtroppo i ritardi sui lavori del campo ci hanno penalizzato, ma stiamo facendo tutto il possibile per ridurre i disagi”.

“Contavamo di avere il campo già in tempo utile per l’inizio della stagione ma purtroppo – spiega – per colpe non nostre, i tempi si sono dilatati e si andrà per la consegna a settembre o ai primi di ottobre. Un disagio che abbiamo fatto presente al Comune di Greve, al quale abbiamo chiesto aiuto per gli spostamenti dei ragazzi inizialmente sugli impianti anche potranno essere quelli di Chiocchio, Ferrone o San Polo. Ma tutto andrà poi presto a regime e potremo contare su un impianto di alta qualità. Anche perché il disagio sarà contenuto nel tempo, visto che gli allenamenti della Scuola Calcio inizieranno a metà settembre”.

“Stiamo facendo davvero di tutto per non disperdere il nostro patrimonio della Scuola Calcio – prosegue – che è qualcosa di importante non solo per noi dal punto di vista sportivo ma anche da quello sociale per tutta la comunità, visto che comunque si parla di una cinquantina di ragazzi”.

“Faccio davvero un appello alle famiglie di questi ragazzi – conclude – perché continuino ad accordarci la loro fiducia. Diverse di loro hanno già fatto l’iscrizione con noi per la prossima stagione e questo ci rincuora molto e ci dà ancora maggior entusiasmo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA