TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – In attesa che venga svelato il nome del tecnico che andrà a sostituire Diego Murras (nei giorni scorsi sono andati in scena i colloqui, dovrebbe esserci stata anche la fumata bianca sul nome del prescelto) il Centro Storico Lebowski annuncia molte novità societarie in vista della stagione 2022/2023.

“Come anticipavamo qualche giorno fa – dicono dal quartier generale della società grigionera, lo stadio “Ascanio Nesi” di Tavarnuzze – sarà un periodo di annunci e di novità. Da sempre, la sfida più importante ce la diamo da soli. Perché se siamo la squadra che appartiene alla sua tifoseria, ai suoi soci e alle sue socie, e ha come obiettivo primario quello di soddisfare i loro desideri, viene da sé che la spinta sia quella di fare sempre meglio, nel rispetto dei valori del club. E badate che quest’anno in quanto a risultati sportivi non ci possiamo certo lamentare, con i campionati vinti dalla juniores e dalla femminile e la categoria mantenuta con la maschile”.

“Ma è importante continuare ad analizzare la propria quotidianità – continuano – individuare gli aspetti da migliorare, “sbagliare, sbagliare ancora, sbagliare meglio”. Abbiamo quindi realizzato dei cambiamenti nell’organigramma della parte di Cooperativa che si occupa del calcio a 11, per riuscire a continuare nel percorso di crescita di competenze che deve caratterizzare ogni percorso di autorganizzazione”.

Ed ecco allora “Mirko Mattioli, responsabile della squadra juniores che per la seconda volta nella nostra storia approccerà una categoria regionale”.

Prima fondamentale novità stagionale: “L’introduzione della figura del direttore sportivo. Sarà Raffaele Ballini, un addetto ai lavori stimato e soprattutto una persona che abbiamo scelto per l’affinità umana che sentiamo di provare”.

Si prosegue con “Tommaso Maggiorelli, responsabile del femminile fin dal primo anno, un lavoro di dedizione straordinario culminato nella seconda vittoria di un campionato”.

Poi “Gabriele Burroni, segretario generale della Cooperativa”. Lorenzo Giudici, direttore generale del club; Simone Bartolacci, responsabile dell’area dilettanti “e primo rappresentante dei valori del CSL quando si entra in campo”.

“Infine – conclude la società grigionera – Federico Becherucci, che dopo anni di militanza nel nostro calcio a 5 rivestirà il ruolo di team manager della prima squadra maschile”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA