MONTALCINO – Torna la primavera, torna la voglia di pedalare e di immergersi negli splendidi paesaggi della Val d’Orcia che domenica 29 maggio costìtuiranno la magnifica cornice alla sesta edizione di Eroica Montalcino.

Tornano dunque le maglie di lana, le biciclette d’acciaio e quelle strade bianche divenute ormai nel mondo sinonimo di bellezza infinita.

Tornano, dunque, anche i celeberrimi ristori di Eroica con i suoi sapori che abbattono i confini del tempo. Sapori e ristori che in Eroica si coniugano alla perfezione con la “bellezza della fatica ed il gusto dell’impresa”, valori che suscitano fortissime emozioni in ogni angolo del mondo.

E tornano, domenica 29 maggio, con un successo travolgente: “Non è facile parlare di sport e divertimento in questo momento – commenta Franco Rossi, presidente di Eroica Italia Asd – ma noi dobbiamo lanciare anche un segnale di normalità. Che la gente possa tornare ad abbracciarsi senza alcuna reticenza. Noi facciamo il nostro, chiedendo alla bicicletta ed ai valori promossi da Giancarlo Brocci di divenire sempre più patrimonio di tutti noi”.



Ad oggi sono già 1.500 le iscrizioni regolarizzate, dunque l’edizione 2022 di Eroica Montalcino sarà la più partecipata di sempre: “Abbiamo stabilito un tetto che penso saremo costretti ad alzare – annuncia Franco Rossi – vedremo come e in che misura ma di certo non possiamo salire all’infinito”.

“D’altronde – conclude – chi non potrà esserci domenica 29 maggio può tornare quando vuole perché siamo in Terra Eroica e il percorso è stabilmente segnalato. Noi siamo sempre disponibili ad incontrare i ciclisti sul percorso e a fermarci con loro in uno dei tanti Eroica Point del percorso”.

Domenica 29 maggio saranno cinque i percorsi a disposizione dei ciclisti.

Il Percorso più lungo Eroico sviluppa 153 chilometri ed interessa le località: Montalcino, Torrenieri, San Quirico d’Orcia, Bagno Vignoni, Pienza, Montisi, Trequanda, San Giovanni d’Asso, Buonconvento, Sant’Angelo Scalo, Sant’Angelo in Colle, Castelnuovo dell’Abate e corrisponde al Percorso Permanente di Eroica Montalcino. Saranno ben undici i tratti di strada bianca da affrontare. Il tratto più difficile sarà la salita di Castiglion del Bosco, il dislivello complessivo è di 2.860 metri.

Il percorso medio Val d’Orcia sviluppa 96 chilometri; da Montalcino si pedala per Torrenieri, San Quirico d’Orcia, Lucignano d’Asso, Pieve a Salti, Buonconvento, Bibbiano, Castiglion del Bosco, S. Angelo in Colle, Castelnuovo dell’Abate, Montalcino. Saranno sette i tratti di strada bianca da superare; tra questi la salita di Castiglion del Bosco. Il dislivello complessivo è 1.880 metri.

Il percorso medio Crete Senesi da Montalcino porta i ciclisti ad attraversare Torrenieri, San Quirico d’Orcia, Lucignano d’Asso, Pieve a Salti, Buonconvento, Bibbiano, Castiglion del Bosco, Montalcino. Saranno cinque i tratti di strada bianca da mettere sotto le ruote. Il percorso misura 70 chilometri e presenta un dislivello di 1.280 metri.

Il percorso del Brunello da Montalcino raggiunge S. Angelo in Colle e Castelnuovo dell’Abate pima di far ritorno a Montalcino dopo tre tratti di strada bianca. I chilometri da pedalare sono 46 ed il dislivello è 908 metri

Infine la Passeggiata prevede un percorso di 27 chilometri con un tratto di strada bianca. 

Tutte le info qui: https://eroica.cc/it/montalcino

Per le ultime iscrizioni: https://eroica.cc/it/montalcino/iscrizioni-eroica-montalcino

@RIPRODUZIONE RISERVATA