SAN CASCIANO – Un sabato pomeriggio assolato al campo della zona sportiva de La Botte (San Casciano) ha fatto da cornice ad una partita come se ne vedono poche in questa categoria (Under 12). Due squadre, quelle del “Chiantella”, e del Bsac Grosseto ben preparate e messe in campo .

Sul monte di lancio per i chiantigiani inzia Lupo Takuma, come sempre molto veloce e preciso che in due innings lanciati concede solo un punto agli avversari senza però subire battute valide.

L’attacco chiantigiano tocca il partente avversario, ma riesce a concretizzare solamente il punto del pareggio.

Al terzo inning cambia il lanciatore e sale in pedana Filippo Cassini, che prosegue sul trend precedente, concedendo veramente le briciole alle mazze avversarie.

L’attacco invece riesce a mettere a segno due punti importanti, grazie alla bella valida di Gabriele Bazzani che piazza la pallina tra l’esterno centro ed il destro, portando il punteggio sul 3 a 1 per i padroni di casa.

Al quarto inning il Grosseto si rifà sotto con un punto frutto di qualche indecisione difensiva del “Chiantella”.

Al quinto scende Cassini di pedana e sale Leonardo Tarchi, che nonostante la situazione piuttosto tesa riesce mantenere il sangue freddo e a chiudere la ripresa con grande sicurezza.

L’ultimo attacco chiantigiano inizia con una buona dose di sfortuna, due belle legnate, una di Takuma Lupo all’esterno centro ed una sul destro di Gabriele Bazzani, vengono colte al volo dagli esterni. Palle non facili, sintomo di grande solidità della difesa avversaria.

Si inizia così il sesto ed ultimo inning avanti 3 a 2, ma con il fiato del Grosseto sul collo. Tuttavia il lanciatore Leonardo Tarchi riesce ad eliminare i primi due battitori al piatto con grande tranquillità (almeno in apparenza…).

Arriva il turno del terzo battitore grossetano che, dopo aver girato a vuoto il primo lancio, colpisce una palla durissima verso l’interbase.

Non aveva però fatto i conti con… Filippo Cassini (detto Panda) che con una presa in controguanto da giocatore ormai navigato, spara un missile di assistenza in prima base per l’ultimo e definitivo out.

Esplode tutta la panchina e la tribuna gremita di genitori: partite del genere danno morale alla squadra ma sopratutto fanno bene al baseball giovanile, poiché sintomo di una crescita tecnica generale che il movimento del “batti e corri” toscano sta avendo negli ultimi anni.

Prossimo impegno per la compagine chiantigiana Under 12 sarà mercoledì 9 giugno sul campo di Antella contro l’YMCA di Castiglione della Pescaia.

Sabato 5 giugno ha visto anche il debutto sul campo dell’impianto sportivo La Botte della squadra Baseball Chianti Under 15 per la terza gara del girone B della Regular Season 2021.

La squadra, dopo le prime due uscite vittoriose rispettivamente contro Etruscan Fighters e Grosseto BSC, ha affrontato la compagine di Sesto Fiorentino Polisportiva Padule Baseball.

Sebbene la partita fosse “viziata” da un fuori quota schierato dalla squadra ospite, i ragazzi del manager Marco Gabriele, coadiuvato dai coach Adolfo Borrel e Sasha Rouf, sono scesi in campo determinati e con la giusta grinta.

Grazie all’ottima prestazione sul monte di lancio di Duccio Cassini, poi rilevato da Nicola Piccolo, e ad una difesa attenta lo score degli avversari è rimasto fermo sullo zero, mentre in attacco tutti i giocatori del line up hanno dato il loro contributo portando alla fine del quarto inning il punteggio su un eloquente 14-0!

Nonostante i ragazzi del Chianti Baseball avessero condotto una partita “divina”, nulla hanno potuto contro Giove pluvio che all’inizio del quinto inning, con già un eliminato a favore, ha obbligato l’arbitro a interrompere la gara per impraticabilità del campo.

L’Under 15 fermata solo dalla… pioggia

@RIPRODUZIONE RISERVATA