SCANDICCI – Sosta per la Serie D, un momento buono per tirare le somme della stagione in vista del rush finale.

E a Scandicci si fa il punto sui portieri, un gruppo di giovanissimi per i blues (Iacoponi e Timperanza classe 2001, Bruni addirittura 2004) che in stagione ha dato ottime risposte.

“In questi giorni stiamo facendo un piccolo richiamo delle capacità condizionali dei ragazzi, concentrandoci soprattutto sulla forza applicate alle parate – dice il preparatore dei portieri Andrea Zamperini – Mi devo solo togliere il cappello davanti ai sacrifici che fanno questi ragazzi giovani, per fare il meglio per lo Scandicci e per le loro carriere”.

“Il bilancio del loro lavoro è positivo – prosegue – ma da preparatore non mi accontento: le loro potenzialità si possono esprimere ancora in maniera importante. Sono tra i più promettenti della categoria come quote. Anche se magari la domenica non sempre manifestano al 100% le loro qualità”.

“Sono fiducioso – conclude – che comunque da qui alla fine del campionato possano avere la visibilità che meritano”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA