Semplici insieme al presidente del Cagliari Giulini e la maglia celebrativa

TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Ha festaggiato nel migliore dei modi la sua panchina numero 100 in Serie A (99 con la Spal).

Leonardo Semplici ha esordito alla guida del Cagliari con un prezioso 2-0 a Crotone, che rilancia le ambizioni di salvezza dei rossoblù.

A segno Pavoletti e Joao Pedro: “Sono qui da pochi giorni – ha detto il tecnico di Tavarnuzze a fine partita- il mio compito è stato soprattutto mentale, ho cercato di liberare i ragazzi da quella negatività che per forza di cose si era creata a causa della classifica, piuttosto che soffermarmi sugli aspetti tecnico-tattici”.

“Ho parlato con loro sia a livello individuale che di reparto – ha spiegato ancora – per cercare di far tirar fuori le loro qualità riconosciute e che finora non erano riusciti ad esprimere. Mi hanno seguito, sono stati bravi a recepire le due-tre cose che ho inserito in questo contesto: credo sia stata una giusta partenza per arrivare al nostro obiettivo”.

“Ci tenevo a partire col piede giusto – ha aggiunto – ma non abbiamo fatto ancora niente. Già mercoledì ci aspetta una partita difficilissima, in casa contro il Bologna”.

“I ragazzi – ha proseguito – mi hanno dato grande disponibilità, questa vittoria ci deve dare uno slancio ancora più forte per affrontare un mini torneo di quattordici partite con la mentalità necessaria per arrivare alla salvezza”.

“Godiamoci per ora questo piccolo passo avanti – ha concluso – da domani inizieremo a concentrarci sul prossimo impegno”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA