ROMA – “Le partite si vincono e si perdono. E io me la sono giocata con lealtà e con il massimo impegno. Non ho nulla da rimproverarmi e prendo atto del risultato ampio che ha portato all’elezione di Gravina – ha dichiarato il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia al termine dell’Assemblea Federale.

Sibilia, archiviata la tornata elettorale, sarà comunque tra i componenti del nuovo Consiglio Federale, in quanto presidente della Lega Nazionale Dilettanti e quindi membro di diritto. “Io e i cinque consiglieri federali della LND faremo come sempre la nostra parte, sostenendo con convinzione le istanze della base e partecipando ai processi decisionali della FIGC nell’interesse comune del calcio italiano”.

Nel corso dei lavori assembleari sono stati infatti eletti anche i consiglieri federali in quota LND (e che erano stati designati nel corso delle assemblee regionali e nazionali dello scorso gennaio): si tratta dei due ‘nazionali’ Stella Frascà e Daniele Ortolano, e dei tre di ‘area’ Maria Rita Acciardi (Sud), Francesco Franchi (Centro) e Florio Zanon (Nord).

@RIPRODUZIONE RISERVATA