GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Un punto importante contro la capolista. Non può che essere soddisfatto il tecnico del Grassina Matteo Innocenti: “Nel primo tempo abbiamo tenuto botta – ha spiegato ai microfoni dei social rossoverdi – anche perché siamo nel mezzo di un calendario massacrante. Nella ripresa invece siamo stati più in partita, abbiamo trovato il pareggio e abbiamo avuto due o tre altre occasioni per segnare”.

“Siamo vivi – continua – e continuiamo a lottare pure in mezzo a mille difficoltà e a tante assenze: anche stavolta ci mancavano Baccini, Villagatti, Nuti. Dobbiamo cercare di trovare sempre quel centimetro in più per conquistare la salvezza: i ragazzi lottano e noi dobbiamo essere più forti delle difficoltà e della sfortuna”.

“Giocare ogni tre giorni è massacrante a livello fisico ma anche mentale – prosegue – Anche se dobbiamo dire grazie alla società per gli innesti di valore. I nostri tifosi meritano una squadra che lotta ogni domenica: la loro vicinanza si è fatta sentire anche stavolta con lo striscione appeso in tribuna”.

@RIPRODUZIONE RISERVTAA