CHIANTI FIORENTINO – L’Eccellenza toscana vuole provare a portare in fondo la stagione. Questa è la volontà emersa dalla riunione delle società della nostra regione con il Comitato Regionale: ben 30 società su 36 hanno detto sì alla ripresa dell’annata (pur con qualche differenza di posizione, soprattutto sulla riapertura degli impianti al pubblico).

La strada sembrebbe quindi spianata, visto che la Lega Nazionale Dilettanti vorrebbe chiedere l’inserimento del campionato di Eccellenza tra quelli di “rilievo nazionale” come la Serie D, in modo da poter ritornare in campo con i protocolli previsti per la quarta serie.

A quel punto sarebbe da chiarire solo le date e la forma in cui concludere la stagione: andata e ritorno?, solo andata?, play-off e play-out?

A complicare nelle ultime ore il quadro però c’è anche l’incognita del Governo, con le dimissioni del premier Conte previste per la giornata di oggi.

Con un nuovo governo, Spadafora sarebbe ancora il ministro dello sport? Domanda non da poco, visto che con lui sono state portate avanti le trattative per la ripartenza (anche perché la Lnd ha chiesto fondi governativi per la copertura delle spese dei protocolli).

@RIPRODUZIONE RISERVATA