ROMA – Dopo l’intervento di Massimo Morgia, l’allenatore della Vigor Lamezia che aveva chieso alla Lega Nazionale Dilettanti una decisione rapida sul proseguimento o meno della stagione calcistica, è arrivata la risposta del presidente della Lnd Cosimo Sibilia.

Sibilia ha risposto al mister con un post sul proprio profilo facebook: “Ho letto con interesse ed enorme rispetto la lettera pubblicata in questi giorni da Massimo Morgia – ha scritto – che ritengo essere una persona di grande spessore, non solo dal punto di vista sportivo: le sue riflessioni rispecchiano alla perfezione il delicato momento che tutti quanti stiamo vivendo. Nel mondo del calcio è evidente come i Dilettanti stiano pagando il prezzo più alto per gli effetti della pandemia ed io non posso che condividere le preoccupazioni di chi fa parte, a vario titolo, del movimento della Lega Nazionale Dilettanti”.

“Personalmente – è andato avanti – non smetterò mai di operare affinché si possa tornare in campo, in sicurezza, ma che si possa farlo e definitivamente. A tale riguardo la Lnd ha già provveduto, proprio nell’interesse di una categoria importante quale è l’Eccellenza, a cancellare tutte le competizioni a carattere nazionale che avrebbero potuto togliere spazi utili al massimo torneo regionale. Sulla sua conclusione è già stata avanzata e approvata dalla Figc, che è competente in materia, la richiesta di deroga all’articolo 49 delle Noif che disciplina l’esito dei campionati, sul quale sarà chiamato a pronunciarsi il Consiglio Direttivo della Lnd. Considerata l’attuale situazione epidemiologica e la prevista stretta alle misure di contenimento del contagio, ritengo che oggi sia quantomai prematuro immaginare come e quando le competizioni possano riprendere e concludersi”.

Massimo Morgia scrive a Sibilia: “Serve una decisione definitiva sui campionati. Dobbiamo sapere cosa fare delle nostre vite”

E quindi ancora: “Non si tratta di un facile esercizio di scarico delle responsabilità ma – non può sfuggire – che senza il benestare delle autorità governative e sanitarie, è impossibile immaginare i tempi della ripartenza dei campionati. In questo clima di incertezza, posso però assicurare che la Lnd ha ben chiare le istanze dei diversi attori, a partire da calciatori e allenatori, che animano la scena del calcio dilettantistico e che farà del tutto affinché le loro attese vengano rispettate, compatibilmente con l’osservanza delle normative e delle risorse a disposizione. Risorse che, ancora una volta, mancano all’appello, nonostante i ripetuti annunci da parte del Governo”.

“In ogni caso, caro Massimo – la conclusione – la mia disponibilità al confronto è totale e ben vengano osservazioni qualificate come quelle che hai espresso. Buon calcio, e speriamo presto sia di nuovo quello giocato”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA