TAVARNELLE (BARBERINO TAVARNELLE) – Settimane di stop per la prima squadra della Pallamano Tavarnelle che riprenderà il proprio cammino in campionato il 12 dicembre.

Stop forzato di tre settimane per attuare il nuovo protocollo della federazione che obbliga tutti i tesserati partecipanti alla gara del sabato ad effettuare il tampone antigenico rapido il giovedì prima.

Una sicurezza per tutti gli atleti e lo staff dirigenziale, ma che preoccupa anche per il costo maggiore che dovrà sostenere la società.

“I ragazzi si stanno comunque allenando – afferma coach Matteo Pelacchi – con un ritmo di quattro sedute a settimana per non perdere tutto il lavoro fatto in questi mesi e per affrontare al meglio le due sfide di alta classifica prima della sosta natalizia”.

“Metteremo in pratica questo nuovo protocollo con la società e la disponibilità dei ragazzi – spiega – ma siamo preoccupati comunque per questa situazione generale. Faremo i tamponi rapidi tutti i giovedi, per fortuna i ragazzi e anche le loro rispettive aziende dove lavorano non hanno fatto opposizione e si sono resi disponibili anche se le difficoltà non mancano. Innanzitutto siamo più controllati ed è vero, ma non del tutto giocando dopo due giorni, e poi arriva il problema organizzativo ed economico. Per questo confido con i miei dirigenti, abbiamo una struttura societaria buona che ci permetterà di fare tutto con la massima sicurezza e disponibilità. Per la parte economica confido inoltre in aziende e amici che si vogliono unire a noi per aiutarci a continuare a divertirci e a vivere il nostro sogno. Con un piccolo aiuto potete rendere felici tanti ragazzi e una società che da anni porta in alto il nome del nostro grande comune”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA