FIRENZE – Resta il 2-0 a favore del Cannara nel girone E di Serie D. Il giudice sportivo infatti ha rigettato il ricorso della Pianese contro quel risultato per un errore tecnico da parte dell’arbitro nella partita del 1° novembre scorso.

In effetti il direttore di gara aveva cacciato per un fallo a palla lontana il numero n.10 amiatino Zini invece del n.8 Ghini, errore poi riconosciuto dallo stesso d.g.

Ma il giudice sportivo ha ritenuto che “lo scambio di persona che non ha influito sul regolare svolgimento della gara” e quindi ha confermato il risultato sul campo. E così la squadra umbra resta al momento in testa alla classifica, mentre la Pianese non si schioda da quota 5 in graduatoria.

@RIPRODUZIONE RISERVATA