CHIANTI FIORENTINO – Proseguire o no il campionato di Serie D. Il Dipartimento Interregionale lo vuole chiedere direttamente alle società.

E lo fa chiedendo “ad ogni singola Società di esprimersi valutando due ipotesi alternative, con una formale consultazione che potrà consentire di maturare una decisione condivisa”.

IPOTESI A: Prosecuzione del Campionato nel rispetto delle disposizioni del DPCM del 24 ottobre con autorizzazione alle Società alla trasmissione delle gare in diretta, in modalità live streaming sui propri canali web e social ufficiali, per il periodo in cui sono previste le porte chiuse.

IPOTESI B: Sospensione dell’attività fino al 24 Novembre, data della scadenza del DPCM del 24 ottobre, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero essere adottati.

La consultazione sarà così regolamentata: A) Quorum minimo delle Società votanti, non inferiore al 75% (125 su 166 club); B) Per l’ipotesi indicata sub B, trattandosi di una decisione in deroga al DPCM, è richiesta una maggioranza QUALIFICATA dei 2/3 delle società (111 su 166).

La mancata partecipazione alla consultazione verrà computata come espressione di preferenza per l’ipotesi A.

I risultati saranno comunicati martedì 27 ottobre alle ore 15.

Intanto viene data a tutte le società interessate l’autorizzazione a trasmettere, limitatamente al periodo in cui saranno previste le porte chiuse, in modalità live streaming, tutte le gare interne ed esterne sui propri canali web e social ufficiali, secondo le modalità che successivamente saranno indicate, fatti salvi tutti i diritti acquisiti dalle Emittenti televisive che ad oggi hanno acquistato i pacchetti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA