GREVE IN CHIANTI – Un Claudio Stecchi pazzesco, in una cornice incosueta (la piazza di Chiari), vola oltre i suoi limiti e scolpisce il primato personale a 5,82 metri.

Si salta in piazza, su una pedana omologata e rispettosa di tutte le regole: con il salto da 5,82 l’astista grevigiano è quindi sempre di più il secondo italiano di sempre, a soli otto centimetri dal record nazionale del suo allenatore e campione del mondo di Parigi 2003, Giuseppe Gibilisco.

 “Stavo bene – ha detto Claudio Stecchi ai microfoni della Fidal – e sapevo che prima o poi sarebbe arrivato: 5,50 alla prima senza problemi, anche 5,70 alla prima con una facilità disarmante e allora lì ho capito che sarebbe stata la mia serata”.

“Il primo tentativo a 5,82 – ha raccontato – dopo circa due ore e quaranta di gara, era già buono, il secondo altrettanto ma i ritti erano troppo vicini, allora nel terzo li ho allontanati di cinque centimetri, ho sistemato la rincorsa e l’impugnatura ed è andata alla grande”.

“Lavoriamo troppo bene – ha rimarcato – per fare una stagione come quella che stava venendo fuori. Chiaro che l’atletica non è 2+2, ma il risultavo me lo aspettavo”.

“Ora – ha concluso – bisogna dare consistenza, già dal Golden Gala del 17 settembre: sì, voglio essere tra i migliori, voglio restare nel gruppo”.

#atletica Claudio Stecchi 5,82 nell'asta in piazza a Chiari

#atletica ecco il VIDEO del 5,82 di Claudio Stecchi nell'asta in piazza a Chiari: è il secondo azzurro di sempre, a 8 centimetri dal #record italiano 🇮🇹 ️del suo allenatore Giuseppe Gibilisco!CONI Italia Team

Pubblicato da Federazione Italiana di Atletica Leggera su Martedì 8 settembre 2020

@RIPRODUZIONE RISERVATA