Aladje, è stato anche nazionale portoghese

TAVARNELLE (BARBERINO TAVARNELLE) – Potrebbe essere Gomes de Pina Alberto Aladje, conosciuto semplicemente come Aladje, il centravanti di peso richiesto da mister Paolo Indiani come punta centrale del suo San Donato Tavarnelle.

Classe 1993, nato nella Guinea Bissau, è naturalizzato portoghese. Parliamo di un attaccante che è arrivato nella nazionale Under 20 portoghese (era compagno di squadra dell’ex interista Joao Mario).

Proprio dopo il Mondiale Under 20 venne messo sotto contratto con il Sassuolo. Ma in neroverde non è andata bene.

L’ultima stagione l’ha giocata a Messina. Ma ha girato messa Italia. Diceva a questo proposito, nel 2017, a gianlucadimarzio.com, spiegando il suo passaggio al Ponsacco: “Dopo la fine del rapporto con il Sassuolo, il Ponsacco mi ha dato questa grande opportunità e ho accettato volentieri”.

“Qui in Toscana – diceva ancora – mi sono trovato subito a mio agio, ho trovato il posto ideale per riprendere il discorso interrotto nel 2013. A un certo punto si deve guardare avanti in modo positivo. Ho scelto la serie D perché mi dava la possibilità di giocare con regolarità, ciò di cui avevo bisogno”.

 

Un vero e proprio giro d’Italia il suo.

Con la maglia neroverde del Sassuolo

Una sorta di pallina di flipper impazzita: leggiamo nel curriculum, oltre a Sassuolo, Padova Under 19, Racing Aprilia, D.Porto Tolle.

E ancora Pro Vercelli, Real Vicenza, Prato, Ischia, Ponsacco, Savona, Gavorrano. L’ultima stagione l’ha giocata a Messina.

Al momento Aladje è in Guinea Bissau. Dovrà venire in Italia, fare i quindici giorni di quarantena, e sottoporsi a tutte le visite, che andranno ad accertare soprattutto se sia guarito da un recente infortunio al ginocchio.

Se tutto andrà bene potrà essere lui, questo gigante, il nuovo centravanti del San Donato Tavarnelle.

@RIPRODUZIONE RISERVATA