SAN CASCIANO-IMPRUNETA – Nel raccontare la stagione cestistica 2019-2020, bruscamente interrotta dall’emergenza sanitaria, al San Casciano Basket (insieme al Basket Impruneta) stavolta tocca a Under 18 e Under 20.

“Dopo 3 anni con il gruppo 2004 ho accettato volentieri di iniziare questo nuovo percorso con il gruppo U18 e U20 cosciente delle difficoltà che ci sarebbero state. Purtroppo, soprattutto con l’Under 20, gli infortuni subiti dopo poche settimane di allenamenti hanno compromesso maggiormente la stagione per il gruppo”.

A dirlo è coach Davide Borghi, allenatore, insieme agli assistenti Bacci e Racanati, dei due gruppi con la franchigia del Basket Impruneta.

”Sicuramente – prosegue Borghi – una stagione con poche vittorie all’attivo ma il lavoro e l’impegno negli allenamenti stava dando i suoi frutti in entrambi i gruppi ma, nel momento migliore, purtroppo si è conclusa la stagione per l’emergenza covid. Dispiace perchè, sono sicuro, avremmo potuto dare tanto nella seconda parte di stagione”.

“Non rimane che guardare avanti – rilancia coach Borghi – e pensare alla prossima che, sono sicuro, ci darà qualche soddisfazione e vittoria in più, quella che credo ci saremmo potuti conquistare nella seconda fase dei campionati”.

“Il momento più bello della stagione? Sicuramente – risponde Borghi in conclusione – la prima vittoria e, soprattutto, l’esperienza in Croazia al Torneo di Porec. Un ottimo finale dell’anno 2019… ”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA